Ancora un terribile incidente sul lavoro che purtroppo indica quanto ancora si debba fare per il problema sicurezza in Italia, arriva da Milano. Nella giornata di ieri un uomo ha perso la vita mentre stava lavorando alla metropolitana della città di Milano. L’incidente è avvenuto all’interno del cantiere che si trova in Piazza Tirana. Purtroppo per lui non c’è stato nulla da fare.

Incidente mortale nel cantiere a Milano

A pagare il prezzo più alto è questa volta un uomo di soli 42 anni che nella giornata di ieri stava lavorando per la realizzazione della nuova linea metropolitana a Milano. L’incidente in cui l’uomo ha perso la vita è avvenuto all’interno del cantiere dove si svolgono i lavori all’altezza di Piazza Tirana.

L’uomo era il caposquadra che aveva il compito di dirigere i lavori all’interno di quel cantiere. Purtroppo a causa di una tragica fatalità, è stato coinvolto in un incidente che gli è costato la vita. Subito sono intervenuti i soccorsi per poter salvare l’uomo, che è stato anche trasportato d’urgenza in ospedale. Purtroppo però la ferita era troppo grave e quindi non si è potuto far nulla. L’operaio era originario di Potenza, in particolar modo di Lauria.

La dinamica dell’incidente

La dinamica dell’incidente è chiara e i testimoni hanno subito raccontato come purtroppo è andata. L’uomo stava infatti prendendo le misure ad un muro all’interno di un cunicolo di collegamento. Si trovava a ben 18 metri di profondità quando un grosso masso, che probabilmente si è staccato dalla parete, l’ha travolto.

Il masso l’ha prima colpito al torace e in seguito alle gambe. Il colpo è stato violentissimo e l’impatto ha provocato lesioni gravissime che hanno portato l’uomo alla morte. Nonostante i soccorsi siano arrivati in modo tempestivo, l’uomo ha fatto in tempo ad arrivare all’ospedale San Carlo dove però è deceduto poco dopo.

L’incidente è avvenuto dopo le 18.30 di ieri e l’uomo è deceduto intorno alle 20. Le ferite riportate erano troppo gravi e si sono sviluppate delle emorragie interne in seguito al colpo ricevuto al torace, che non è stato possibile curare. I medici che hanno soccorso l’uomo non hanno potuto intervenire per salvargli la vita e l’incidente è stato a sua volta inevitabile.

E’ direttamente Fabio Terragni, il Presidente di M4 spa la società concessionaria, ad esprimere il suo più sentito e profondo cordoglio alla famiglia dell’operaio. Nonostante sia stata probabilmente una tragica fatalità, Terragni si è detto completamente a disposizione della famiglia per fare maggiore chiarezza sulla dinamica dell’incidente.

E’ infatti importante capire se ci possano essere delle criticità particolari al fine di mettere in sicurezza maggiore gli operai al lavoro. Lo scopo è quello di evitare il ripetersi di terribili incidenti come quello capitato nella giornata di ieri.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]