Spesso ci si lamenta che in Italia è difficile farsi curare e che spesso l’eccellenza non è di casa. Sicuramente i casi di cronaca legati alla cattiva sanità non sono pochi ma, fortunatamente, sono moltissimi meno rispetto alle eccellenze presenti nel nostro paese.

Ogni giorno migliaia di persone decidono di venire in Italia per eseguire numerosi interventi anche molto complessi perché nonostante le difficoltà l’Italia è una fucina di eccellenze. Nonostante le difficoltà economiche e i tagli fatti al settore sanitario negli anni, molti sono gli ospedali validi sul nostro territorio.

Soprattutto gli ospedali del sud talvolta vengono descritti come non sicuri e anzi, addirittura pericolosi per i pazienti che vorrebbero farsi curare. Che il sud abbia moltissime difficoltà e purtroppo poche prospettive è di certo una realtà, ma le eccellenze non mancano nemmeno lì. Ne è un esempio quello che è avvenuto all’ospedale di Marsala a inizio settembre e che solo oggi sappiamo.

Ospedale di Marsala in prima linea

Solo in queste ore si è saputo attraverso una lettera ciò che è accaduto un mese fa a Marsala.

Un mese fa una signora è stata colpita da infarto intestinale e una volta arrivata in ospedale era già in gravi condizioni. Con una lettera di ringraziamento la signora Mariarosa, la nuora della persona colpita da infarto, ha voluto ringraziare tutto lo staff. Con questa lettera ha voluto sottolineare quanto in particolar modo i Dott. Ribaudo, Ruggirello e Licari e i paramedici dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale del Presidio Ospedaliero Paolo Borsellino di Marsala siano stati fondamentali nel salvataggio.

L’intervento a cui la donna è stata sottoposto è durato più di sei ore ma la donna si è salvata e adesso è in buone condizioni. Oltre ad un pubblico ringraziamento, questa lettera, ha una valenza ancora più grande. Sottolineare l’eccellenza della sanità che combatte ogni giorno con i tagli e le difficoltà è importante. Ed è ancora più importante sottolineare che questo è avvenuto in una città del sud come Marsala.

L’intervento durato sei ore era molto complesso ed era fondamentale una buona preparazione e un’ottima competenza. Quella dimostrata dai medici dell’ospedale Borsellino. L’equipe medica ha ricevuto il giusto ringraziamento e la giusta attenzione per un così importante intervento che ha salv