Ieri, 10 febbraio 2018, intorso alle 19:45 quattro rapinatori hanno cercato di derubare in corso Durante di Frattamaggiore la gioielleria Corcione, ma il piano dei quattro malviventi non è finito come avrebbero sperato.

I quattro uomini, coperti dalla maschera di Hulk, sarebbero arrivati utilizzando due moto, e hanno utilizzato la folla intenta a fare shopping come diversivo per irrompere nel negozio. Entrati nella gioielleria il titolare si è ribellato ed è iniziata un forte colluttazione con uno dei rapinatore che ha sferrato 2 colpi di arma da fuoco. In preda allo spirito di sopravvivenza e alla tensione il proprietario ha recuperato la sua pistola, che deteneva legalmente, e ha sparato un colpo. Uno dei rapinatori, mentre cercava di scappare, è stato colpito ed è morto all’istante. Si trattava di Raffaele Ottaiano, un giovane ragazzo di 26 anni di Caivano.  Intanto mentre il terrore dilagava tra i passanti e le persone all’interno della gioielleria, un poliziotto, fuori servizio del commissariato di Frattamaggiore, si è affrettato ad intervenire. Una volta identificatosi ha sparato due colpi d’arma da fuoco al cielo per richiamare l’alt. Il poliziotto ha chiamato subito gli agenti di polizia del commissariato di Frattamaggiore a cui a capo vi è il vice questore Rachele Caputo. Ha chiamato poi il 118 per fare arrivare un’ambulanza, ma per Ottaiano non c’era niente da fare.Quest’intromissione da parte dell’agente ha sconcertato uno dei rapinatori in fuga, Luigi Lauro di 28 anni, che è stato arrestato. I restanti due complici sono fuggiti, facendo perdere le loro tracce mischiandosi tra la folla.  Rinvenuto il cadavere le forza dell’ordine lo hanno trovato in possesso di un’arma da fuoco a tamburo, con cui probabilmente il rapinatore aveva precedentemente minacciano il proprietario del negozio che ha deciso quindi di proteggersi. Una serata sanguinosa davvero di tensione e raccapricciante tra civili, mamme e bambini che passeggiavano nel centro.