Molte le denunce scattate per dei truffatori che si aggirano nella zona di Marsala e Trapani. Una banda che per le strade hanno venduto spacciando i loro gioielli per veri e preziosi, quando in realtà non sono altro che taroccate e falsi. Il 16 febbraio è successo ancora, in Piazza Porticella a Marsala. Una signora anziana è stata fermata e il truffatore ha cercato di farle acquistare il gioiello falso, inventando la storia del famigerato gioello prezioso. La donna non ci è cascata e se ne è andata senza lasciare che l’uomo la truffasse. Il modus operandi della banda è generalmente lo stesso: un ragazzo giovane ferma una vittima dicendo che deve prendere urgentemente il treno, ma che ha perso il portafoglio o che è rimasto senza soldi, e tirando fuori le pietre e i gioielli dice che piuttosto di perdere il treno è disposto a vendere i suoi beni. A questo punto intervengono altri due complici. Un uomo, finge di essere un passante, e si mostra interessato al gioiello. Questo dice poi che prima di acquistarlo deve chiamare un suo amico orafo, per assicurarsi del suo valore. Così facendo arriva il terzo complice, che assicura il valore della pietra o del oggetto. In questo modo molte persone si sono lasciate truffate, sentitesi rassicurate dall’orafo e pensando di fare un affare.