La piccola Bea Naso (7 anni), divenuta tristemente famosa come la “bambina di pietra”, ha perso la sua battaglia contro la morte e si è spenta nel giorno di San Valentino. La bimba era affetta da una rarissima malattia (per la quale non esiste ancora una cura) che l’ha colpita a 7 mesi di vita e ha paralizzato progressivamente le sue articolazioni.

La malattia che ha colpito Bea Naso è stata attenzionata, nel corso degli anni, da numerosi studiosi, ma nessuno è stato in grado di trovare una cura né di capire per quale ragione il suo scheletro si fosse calcificato al punto tale da impedirle qualunque movimento. Bea, ormai, viveva come costretta dentro ad un’armatura: riusciva a muovere soltanto gli occhi.

La bambina, ricoverata in condizioni gravi all’Ospedale Regina Margherita di Torino, è morta per arresto cardiorespiratorio. Aveva avuto diverse volte delle crisi respiratorie, ed era riuscite a superarle, ma questa volta i suoi polmoni sono risultati troppo compromessi. Bea si è spenta dopo una di queste crisi, ed è stata sedata su richiesta della famiglia per evitare che provasse dolore.

Lo straziante annuncio è stato dato su Facebook sempre dalla zia della bimba, Sara Fiorentino, sorella della madre di Bea che sei mesi fa è stata uccisa da un male incurabile: “Beatrice questa sera è volata via. In questo giorno, dedicato agli innamorati, ha deciso di correre ad abbracciare la sua mamma. Saperle insieme sarà la nostra forza”. Sara e Stefania Fiorentino, insieme, avevano dato vita alla pagina “Il Mondo di Bea”, attraverso la quale hanno fatto conoscere la storia della bimba e della sua malattia, aiutando anche gli altri bambini colpiti da malattie rare.

Alla notizia della morte di Bea è arrivato il commosso ricordo di alcuni personaggi dello spettacolo. Tra loro, la cantante Emma Marrone che aveva conosciuto personalmente sia la piccola sia sua madre, e che aveva già espresso in modo accorato il suo dolore per la scomparsa di Stefania Fiorentino. Anche un altro artista, Ermal Meta (fresco vincitore del Festival) ha conosciuto Bea.