Mai come quest’anno il discorso del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è stato apprezzato. Come di consuetudine, la sera della vigilia del nuovo anno, il presidente della Repubblica effettua il discorso ai suoi cittadini come augurio, auspicio e riflessione per l’anno venturo. Quest’anno il nostro presidente ha toccato temi davvero salienti e ha fatto un discorso a tutta la nazione volto alla pace, all’unità e alla collaborazione.

Questo per l’Italia è stato un anno davvero molto difficile. Dopo le elezioni politiche del 4 marzo per ben tre mesi, ci siamo ritrovati con un vuoto di potere per un mancato vincitore effettivo. Dopo tante difficoltà si è riusciti a costituire un governo che vede l’unione delle due forze politiche di Lega e Movimento 5 Stelle. L’opera di questo governo sta seguendo la scia di molti altri paesi europei e del mondo, volta ad una maggiore intolleranza espressa a molti livelli.

Purtroppo la situazione migranti è davvero drammatica e la risposta data dall’Italia negli ultimi mesi è stata quella della chiusura dei porti alle navi con i profughi. Queste decisioni sono state seguite a ruota da quello che viene chiamato “Decreto Sicurezza” fortemente voluto dal leader della Lega, nonché Ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Purtroppo però la situazione è davvero critica e se l’Italia non deve essere lasciata sola dall’Europa, è altrettanto vero che le modalità con cui affrontare questa emergenza dovrebbero forse essere differenti.

Il presidente Mattarella ha incentrato il suo discorso proprio su questo, sul rispetto del senso comune e sulla tolleranza verso il prossimo.

Il discorso del Presidente Mattarella

Il presidente della Repubblica ha voluto sottolineare quanto sia importante proprio in questo momento non infondere paura ma speranza. Il compito di ogni essere umano è proprio quello di aiutare gli altri e non si può rimanere impassibili di fronte alle richieste di asilo e alle emergenze. Purtroppo bisogna valutare la situazione e gli italiani hanno bisogno di un paese che torni a crescere e sperare.

Mattarella sottolinea come questa crescita e questa speranza passino dal fronte comune. E’ necessario unirsi e unire, combattere l’intolleranza e non aver paura del prossimo. Molto spesso quello che riteniamo dannoso può invece rivelarsi un’importante risorsa anche e soprattutto per l’economia del paese. La coesione sociale deve essere forte. E’ necessario che ognuno nel suo piccolo faccia qualcosa per collaborare con la comunità per migliorarla.

Il discorso del Presidente è stato molto seguito ed apprezzato e su tutti i social si è scatenato il tifo per Sergio Mattarella che già nei mesi scorsi ha dimostrato tempra, carisma e fermezza. Questo paese ha bisogno di una guida sicura che infonda sicurezza e non paura. Il Presidente ha augurato a tutti un anno migliore che possa portare l’Italia fuori dalla crisi e dall’intolleranza.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]