Tragedia sfiorata in quel di Bibione dove tre bambini sono rimasti feriti a causa dello scoppio di alcune bombole del gas. Il tutto è avvenuto questa notte quando improvvisamente in una palazzina della cittadina di Bibione delle bombole, poste al piano terra, sono esplose propagando l’esplosione fino al secondo piano dove si trovavano i bambini.

L’esplosione a Bibione

Improvvisamente, alle 3:30 della scorsa notte in quel di Bibione, si è sentito un boato fortissimo e subito si è pensato ad un’esplosione. Nel cuore della notte, infatti, sono esplose delle bombole del gas che si trovavano al pianterreno di una palazzina proprio nel centro della cittadina, coinvolgendo tutto il palazzo con un fragoroso boato che si è propagato per alcuni chilometri.

Moltissimi sono coloro che sono scesi in strada preoccupati e che hanno visto cosa era successa e le condizioni della palazzina e che hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Soccorsi che fortunatamente sono intervenuti in modo veloce e tempestivo e hanno portato in salvo 3 bambini di originalità tedesca che si trovavano all’interno dello stabile al secondo piano e che sono rimasti feriti nell’esplosione.

I bimbi si trovavano nella casa a dormire quando sono stati vittima di questa esplosione che ha provocato molti danni. Per fortuna la palazzina non è crollata e i danni subiti a persone o cose non sono stati eccessivamente gravi. Non ci sono altri feriti e i tre bimbi hanno riportato ferite non eccessivamente gravi.

Le conseguenze

Fortunatamente le conseguenze non sono state così gravi come si pensava e i tre bimbi sono rimasti solamente feriti e trasportati d’urgenza in ospedale. Per loro non ci sono state gravi traumi o lesioni e il tempestivo intervento dei mezzi di soccorso, ha permesso l’immediato ricovero in ospedale senza peggiorare loro situazione.

I tre bambini sono di originalità tedesca ed erano probabilmente in villeggiatura a Bibione insieme alla famiglia. Essi sono stati coinvolti in questo incidente che poteva essere davvero mortale a causa dell’improvvisa esplosione nella palazzina dove la famiglia tedesca alloggiava. Lo scoppio è avvenuto a pianterreno di questa casa, mentre l’alloggio della famiglia era al secondo piano.

Fortunatamente questo è servito anche per contenere l’entità dei danni subiti dell’appartamento della famiglia. Adesso si sta indagando sulle possibili cause e soprattutto su chi abbia potuto lasciare queste bombole del gas incustodite. Importante è anche e soprattutto valutare gli standard di sicurezza che probabilmente non sono stati rispettati.

È probabile che le bombole non fossero a norma o comunque fossero li in modo illecito senza salvaguardare chiunque si trovasse all’interno dello stabile. Le forze dell’ordine stanno indagando per eventuali accertamenti e per capire l’esatta dinamica dell’incidente e chiarire le responsabilità. Anche e soprattutto per evitare che una situazione così pericolosa di questo tipo avvenga di nuovo.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]