Il 21 giugno comincerà il Taobuk, il festival internazionale del libro della città siciliana di Taormina e le sorprese sono davvero moltissime. La nona edizione del festival, infatti, vedrà la Sicilia attraverso gli occhi dei narratori e dei pittori e ripercorrerà la sua storia tra l’ottocento e il novecento. Moltissimi sono gli appuntamenti e gli ospiti attesi per questa importante kermesse che vedrà la Sicilia come vera protagonista.

La nona edizione del Taobuk

Il festival internazionale letterario di Taormina è uno degli eventi più attesi dell’anno. L’ideatrice Antonella Ferrara organizza da ormai nove edizioni questo importante evento che riesce a racchiudere in se moltissime nature artistiche diverse volte alla valorizzazione della cultura e, in particolar modo, della Regione Sicilia.

La kermesse inizierà il 21 giugno e l’attesa è davvero tanta e il programma degli incontri davvero molto fitto. La Sicilia è la vera protagonista di questo evento che andrà proprio a guardare da vicino la crescita di questa regione che negli anni ha saputo trasformarsi pur conservando le sue preziose radici. Tutto questo verrà fatto soprattutto attraverso delle mostre e degli itinerari appositamente pensati per questo che accompagneranno il visitatore anche nei luoghi e negli spazi meno conosciuti di questa meravigliosa regione.

La Sicilia nella storia

Il percorso che viene proposto è sia narrativo che pittorico. L’intento, infatti, è proprio quello di far calare completamente il visitatore all’interno della realtà della regione, soprattutto nei momenti storici più antichi. Per questo motivo la mostra dedicata è intitolata ‘Questa è la certezza del cuore. La Sicilia nello sguardo degli artisti e dei suoi figli’.

Ciò che viene raccontato da vicino è proprio la vita delle persone nella Regione Sicilia attraverso gli anni e soprattutto i paesaggi rappresentati. Per far questo ci si è serviti dei dipinti appartenenti alle collezioni della Fondazione Sicilia. La vita siciliana viene vista e raccontata attraverso gli occhi di artisti come Zerilli, Lojacono, Marchesi, Rizzo e Guttuso.

Il racconto si snoda attraverso parole e immagini che hanno il compito di far immergere completamente lo spettatore nella vita agreste di quel periodo. La vita contadina della Sicilia tra ottocento e novecento viene evocata in modo potente e malinconico. Si cerca di recuperare e mostrare quel passato che sembra perduto ma che in realtà è la base dell’epoca e della vita moderni.

L’attesa per questa nuova edizione di Taobuk è moltissima. Questa nona edizione promette di essere davvero coinvolgente e la curiosità è davvero tanta. Mancano pochi giorni all’inizio ed è tutto pronto per far immergere tutti gli ospiti in questo lungo viaggio. Questo progetto è molto importante e di certo molto innovativo. L’arte, in tutte le sue espressioni, verrà usata per un viaggio; Un viaggio che promette di essere interessante, colorato, malinconico e meraviglioso come la Regione Sicilia.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]