Fino ad ora ci sono state voci piuttosto discordanti sul reale andamento del turismo in Italia nel 2018. Durante l’estate non c’è stato quel boom che ci si aspettava, forse anche per colpa della crisi economica, e quindi per avere dati certi si è dovuto attendere fino ad ora. Dopo l’analisi dei dati dello scorso anno è stato possibile confermare che, nonostante un’affluenza talvolta minore, il bilancio del turismo si è ancora chiuso con un segno positivo davanti.I dati raggiunti a metà anno e per la stagione estiva non sembravano portare ad una conclusione positiva. Questo perché il 2018 per l’Italia è stato un anno decisamente molto difficile. Dalla crisi per la formazione del governo durata ben tre mesi nel primo semestre, si è proseguito con la formazione dello stesso a stagione estiva già avviata.

L’incertezza ha accompagnato i primi mesi cruciali per il turismo in Italia che, infatti, ne ha risentito. Di certo non ha aiutato il crollo del ponte Morandi a Genova il 14 agosto. In piena estate è purtroppo avvenuta una tragedia he ha portato con se anche molte disdette dal punto di vista turistico. Fortunatamente verso la fine dell’anno e con l’arrivo dell’inverno la stagione turistica si è stabilmente ripresa fino all’arrivo del bilancio in positivo.

Le stime del Turismo 2018

Lo studio per Assoturismo Confesercenti portato avanti da Cst ha stimato un aumento di presenze rispetto al 2017 che si assesta intorno all’1.4%. In totale i turisti che hanno scelto il nostro paese per trascorrere le loro vacanze sono circa 426 milioni. In numeri si parla di un aumento di circa 5.7 milioni di turisti in più rispetto all’anno 2017.

Nonostante siano state registrate più presenze rispetto allo scorso anno, la crescita ha subito un rallentamento di ben 3 punti percentuali. Il 2017 rispetto al 2016 aveva avuto una crescita del turismo del 4.4%, notevolmente superiore. E’ stato registrato che anche quest’anno a dare il contributo più significativo alla crescita turistica sono stati gli stranieri.

Gli stranieri che hanno deciso di visitare il nostro paese nel 2018 sono circa 214 milioni in più rispetto al 2017, corrispondente a circa l’1.8% in più rispetto allo scorso anno. I turisti italiani si attestano circa sui 212 milioni in più rispetto all’anno precedente, fermandosi al + 1%. Il fatto che in entrambi i casi ci sia un miglioramento nonostante le problematiche affrontate dal nostro paese è un dato più che positivo.

Il turismo è di certo uno dei settori che potrebbe fare da traino per l’economia ed essere davvero centrale. E’ necessario spendersi per poter sostenere progetti culturali che possano continuamente alimentare l’interesse dei turisti e non solo stranieri. Anche il fatto che gli italiani abbiano scelto il loro paese per una vacanza è sempre e comunque un dato positivo, sperando che si continui a migliorare sempre.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]