Riconosciamo tutti l’alito cattivo o alitosi quando lo sentiamo. L’alitosi è il risultato di un accumulo di batteri che producono determinati odori all’interno della bocca, nei polmoni o nell’intestino del tuo cane. L’alitosi persistente indica che il tuo amico a quattro zampe ha bisogno di migliori cure odontoiatriche. L’alito cattivo può inoltre essere un segno che forse qualcosa nel suo tratto gastrointestinale, nel suo fegato o nei suoi reni non funziona bene. In ogni caso, l’alitosi è un allarme rosso che deve essere seguito.

Le cause dell’alito cattivo nei cani

Molto spesso l’alito cattivo nei cani è causato da malattie dentali o gengivali. Alcuni cani, in particolare quelli piccoli, sono inclini al tartaro e alla placca che poi generano l’alitosi. Tuttavia, l’alitosi persistente può anche indicare problemi della bocca molto più grandi, come quelli del sistema respiratorio, del tratto gastrointestinale o degli organi interni. Per determinare la causa dell’alito cattivo nel tuo amico a quattro zampe, devi recarti da un veterinario che è la persona migliore per individuarla. Il medico eseguirà un esame fisico o un’analisi in laboratorio. Inoltre dovrai rispondere ad una serie di domande riguardo l’alimentazione del tuo cane, la sua igiene orale, il suo comportamento e l’attività fisica che svolge.

Quando devo andare dal veterinario?

Ti consiglio di andare dal veterinario quando il tuo cane inizia ad avere un odore insolito. Di seguito elencherò una serie di casi che possono segnalare dei problemi medici che richiedono un intervento immediato:

  • L’alito dall’odore fruttato può indicare il diabete, soprattutto se il tuo cane ha bevuto ed urinato più frequentemente del solito.
  • L’alito che puzza di urina può essere segno di una malattia renale.
  • Un odore sgradevole accompagnato da vomito, mancanza di appetito e cornee o gengive giallastre può indicare un problema al fegato.

Come viene trattata l’alitosi nei cani?

Il trattamento dipende dalla diagnosi che fa il tuo veterinario. Se la causa è la placca, il tuo cane potrebbe richiedere una pulizia orale professionale. Se si tratta di un problema di dieta, potrebbe essere necessario modificare la sua alimentazione. Se ha un problema gastrointestinale o un’anomalia del fegato, del reni o dei polmoni, ti consiglio di consultare subito il tuo veterinario.

Come prevenire l’alito cattivo

Molte persone ritengono che l’alito cattivo nei cani, specialmente ad una certa età, sia normale. Ma non è sempre così purtroppo. Mantenere la salute orale del tuo cucciolo non solo renderà la vostra vita insieme più bella, ma sarà anche una forma di prevenzione per la sua salute. Ecco come prevenire l’alitosi:

  • Porta il tuo amico a quattro zampe a fare dei regolari controlli per assicurarti che non abbia problemi di salute di base che potrebbero causare l’alito cattivo.
  • Assicurati che il tuo veterinario controlli e monitori lo stato del denti ed il respiro del tuo cane.
  • Dai al tuo cane cibo di alta qualità e facile da digerire.
  • Spazzola frequentemente i denti del tuo amico a quattro zampe, usando un dentifricio adatto in quando quello umano può sconvolgere il suo stomaco.
  • Dai al tuo cane dei giocattoli robusti e sicuri da masticare che gli consentano di pulire i suoi denti con un naturale processo di masticazione.
  • Dagli degli snack che possano migliorare l’odore del suo alito.
Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]