Il futuro sta pian piano diventando sempre più “green” ed è importante che le città si adeguino a questa nuova è importantissima tendenza. Tra le altre anche la città di Marsala propone nuove iniziative o iniziative che già erano presenti e che man mano stanno assumendo toni sempre più importanti e soprattutto sempre più di diretti verso l’ecologia. È il caso dell‘Antica trasversale Sicula che, arrivata alla seconda edizione, non vuole solamente più proporre un percorso storico archeologico ma anche ecosostenibile.

Il percorso Antica trasversale Sicula

Questo è il secondo anno in cui si organizza questo evento, che ha come scopo quello di proporre un cammino volto a valorizzare il patrimonio storico e archeologico della città di Marsala e dei dintorni. È importante, infatti, far conoscere tutto ciò che questi territori hanno da offrire per viverli al meglio e per cercare sempre nuovi spunti anche per il turismo.

Quest’anno, però, questo evento non si propone solamente di focalizzare l’attenzione sulla storia e l’archeologia, ma anche sulla rivoluzione ecologica. Ormai diventata punto centrale del nostro futuro. Ciò che davvero importante è cercare di valorizzare il territorio e il patrimonio attraverso nuove pratiche ecosostenibili, proprio affinché la riconversione sia effettivamente efficace è utile.

La proposta di Marsala

Questo progetto è stato promulgato anche grazie alla presenza del Direttore del Parco Archeologico Lilibeo, Enrico Caruso. Inoltre c’è stato l’appoggio della direttrice Annamaria Parrinello. Lo scopo non è solamente quello di presentare un progetto astratto, ma proprio quello di dare una dimostrazione concreta della volontà di riconvertire i sistemi dal punto di vista ecologico. Per questo motivo la giornata è iniziata con la semina di 10 palme nane. Esse sono state interrate proprio all’interno del Giardino del Parco Archeologico del Lilibeo, vero patrimonio artistico della città di Marsala.

All’interno di questo Parco Archeologico sono presenti due prestigiosissime navi, una punica e una romana, dal valore inestimabile. È importante preservare e valorizzare ciò che c’è all’interno di questo parco archeologico. Ciò affinché anche i turisti possano essere attratti dalle nostre bellezze e dal nostro patrimonio storico.

Quello che però di certo è anche molto importante, è creare nuove soluzioni completamente ecosostenibili per chi guarda al passato senza però dimenticare il futuro. Questo progetto è portato avanti dalla Antica tTasversale Sicula, ma in stretta collaborazione con BIOS attraverso il progetto Cocoon Life del “Green Link”. Questo progetto avviene sotto la stretta supervisione della Società Italiana di Ecologia del Paesaggio. Essa ha come scopo quello di facilitare l’attecchimento di alcune tipologie di piante in terreni particolarmente secchi e inospitali. Per questo si è scelto di piantare delle palme nane; Senza dimenticare il fatto che, questa pianta, è rappresentata proprio sulla moneta della Antica trasversale Sicula e quindi ne è la principale ispirazione.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]