Con l’arrivo del periodo estivo le temperature si alzano davvero moltissimo e soprattutto in città il caldo risulta essere spesso molto afoso. Il tasso di umidità molto elevato non è di certo un toccasana per il nostro corpo, soprattutto se arriva in modo improvviso creando pesanti sbalzi di temperatura. Talvolta per trovare riparo dalla calura si aziona utilizza l’aria condizionata che, da un lato rinfresca, ma dall’altro può avere qualche effetto collaterale di troppo.

Perchè si sceglie l’aria condizionata

L‘aria condizionata è senza dubbio un valido aiutante nelle giornate estive torride e che non lasciano quasi respirare. soprattutto se si abita a latitudini non alte o in pianura, sfuggire all’umidità è quasi impossibile. Proprio per questo molti utilizzano l’aria condizionata per trovare ristoro e il condizionatore diventa un oggetto a cui non si può e vuole rinunciare.

Tuttavia è assolutamente fondamentale cercare di utilizzare il condizionatore con parsimonia e in modo corretto, poichè esso può anche risultare molto dannoso per la salute. Lo sbalzo di temperatura può creare problemi molto seri al nostro corpo e malesseri che possono perdurare e debilitarci moltissimo.

Bisognerebbe sempre evitare di scendere di temperatura in modo repentino e soprattutto evitare uno sbalzo termico di molti gradi. Se arrivando in un ambiente fresco inizialmente si sta bene, con il tempo il nostro corpo però può risentirne e si rischia di stare davvero male.

Fare attenzione all’uso del condizionatore

Una buona opzione è scegliere di utilizzare un deumidificatore che toglie l’umidità dall’aria e non la raffredda con altra aria senza ricircolo. Ricordiamo infatti che il condizionatore utilizza sempre la stessa aria e non ha un ricircolo. Proprio per questo proprio durante quest’anno in molti locali non abbastanza grandi o areati è sconsigliato o addirittura vietato l’utilizzo.

L’aria condizionata senza ricircolo può essere un tramite per la trasmissione di malattie come ad esempio il Covid 19. Un ambiente che mette in ricircolo l’aria, potrebbe essere un grave problema e potrebbe mettere a rischio la salute. Tuttavia essa non è solo possibile veicolo per le infezioni aeree come il Coronavirus, ma anche per latri motivi.

L’aria condizionata eccessivamente fredda e utilizzata in modo continuativo, può provocare mal di stomaco e nausea. Per questo andrebbe assolutamente evitata l’esposizione a correnti d’aria mentre si mangia. Anche nel caso in cui si arrivi da un ambiente caldo, un’esposizione all’aria condizionata, inizialmente da sollievo, ma dopo può provocare malessere e addirittura febbre. Lo sbalzo termico non deve mai essere eccessivo.

Un altro possibile problema dell’aria condizionata è la congiuntivite. L’occhio potrebbe risentire dell’aria troppo fredda e magari potrebbe presentarsi la congiuntivite. La congiuntivite è facilmente riconoscibile poichè gli occhi continuano a bruciare e soprattutto al mattino si forma del muco attorno ad essi. Per curarsi è necessario rivolgersi al medico che saprà prescrivere il collirio più adatto per il nostro scopo.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]