Che gli appassionati di videogiochi e soprattutto di fumetti e di tutto quel mondo adori i crossover è abbastanza chiaro. Gli amanti del genere vanno letteralmente in visibilio quando si parla di possibili crossover tra i loro beniamini di film e videogiochi, seppur talvolta non rispettino le giuste atmosfere e le varie storie. Da ieri gira in rete una voce che nelle ore si fa sempre più insistente di un probabile crossover tra due delle serie di videogiochi più amati di sempre: Assassin’s Creed e God of War.

Il nuovo capitolo di Assassin’s Creed

A moltissimi è sembrata inizialmente una bufala questa notizia che voleva i due videogiochi incrociarsi nelle varie storie, eppure sembra invece essere una realtà. Sembra infatti che il prossimo capitolo della saga di Assassin’s Creed sia ambientato durante il periodo dei Vichinghi. La saga avrebbe in questo modo una svolta e porterebbe il protagonista in territori nordici mai esplorati prima. Il nuovo capitolo prende il nome di Assassin’s Creed Kingdom e la data di uscita prevista è il 2020.

Questa particolare indiscrezione è giunta non solo ai fan ma anche agli sviluppatori di altri videogiochi e in particolar modo di Cory Barlog. Cory Barlog è nientemeno che il direttore creativo proprio di God of War. Egli, non appena appresa  questa notizia, ha lanciato una probabile esca proponendo una sorta di crossover tra i due videogiochi.

Il crossover con God of War

Alcuni hanno ritenuto questa affermazione semplicemente un gioco e uno scherzo dal momento che il nuovo capitolo della saga porta Kratos proprio i ambienti del genere. Molti sono invece coloro che hanno preso molto seriamente le parole di Barlog e che sono sicurissimi che ci sarà un crossover tra le due amatissime saghe.

Nei tweet appaiono delle emoticon che porterebbero ad un effettivo crossover e che vorrebbero indirizzare i fan in quella direzione. Fan che sono letteralmente impazziti e che cercano tutti i legami tra le due case di videogiochi per poter capire se effettivamente il loro sogno possa diventare realtà.

Le ambientazioni uguali di certo possono essere un indizio abbastanza concreto. E’ di certo insolito che due nuovi capitoli di videogiochi di questo tipo siano ambientati nello stesso luogo. Senza contare che già in passato c’erano stati legami più o meno sottili tra i due che in fatto di ambientazioni si inseguono. Era già accaduto in passato con rumors che volevano uno dei due capitoli in Egitto e poi invece è stato l’altro a scegliere questa ambientazione.

Le premesse ci sono tutte. I fan stanno cercando disperatamente indizi per scoprire qualcosa in più. per ora non serve che aspettare la conferma, la smentita o direttamente il prossimo capitolo delle due saghe e, nel caso, un crossover.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]