Dall’inizio dell’anno a questo mese di agosto sono state 1820 le chiamate al Telefono Rosa, associazione di volontari che si occupano di assistere donne e minori maltrattati. In estate, secondo gli ultimi dati, tale numero aumenta, ma per quale motivo?

L’associazione

Il Telefono Rosa è una Onlus nata a Roma 1988, per contrastare il fenomeno della violenza domestica. Tale associazione, da poter contattare al numero 1522, collabora con Istituzioni e Forze dell’Ordine e si occupa di aiutare le donne con consulenze, centri antiviolenza e case rifugio, nonché con progetti.

Essa ha, inoltre, contribuito a far emergere il problema dello stalking, sollecitando il Parlamento ad emanare un testo di legge. Nel corso degli anni si sono rivolte a tale associazione più di 700000 donne, a cui viene fornito sostegno psicologico, civile e penale. Oltre a tutelare le donne, si cerca di proteggere anche i figli.

Sono diversi i progetti che l’associazione promuove per aiutare le donne, e tra gli ultimi si può citare l’ “UP&UP”, iniziato nel 2019 e che finisce a fine agosto 2022, che definisce una metodologia di intervento per realizzare un pacchetto formativo disponibile online in modo che educatori, docenti, ed altri siano informati sulle violenze domestiche. L’obiettivo di questo progetto è fornire nuove competenze di cittadinanza e quelle sociali ai giovani, in particolare a quelli che abitano in zone con contesti sociali complessi, come le periferie, soprattutto per quanto riguarda la differenza di genere. Questo lavoro è stato promosso a livello europeo e coinvolge anche altri stati, come Spagna, Grecia, Romania e Belgio.

L’aumento delle chiamate in estate

Secondo quanto emerso dagli ultimi dati, sembra che chiamate al Telefono Rosa, questa estate, siano aumentate del 25 %. Ciò non è un fenomeno anomalo, in quanto, secondo quanto dichiarato dalla stessa Presidente del Telefono Rosa, Gabriella Carnieri Moscatelli: “Allentandosi infatti i contatti con il mondo esterno, amici, familiari e/o colleghi diventa molto più difficile manifestare il bisogno di aiuto da parte delle vittime. (…) Il periodo estivo implicando una prolungata condivisione degli spazi con il maltrattante, determina frequentemente non solo l’aumento del numero stesso degli episodi di violenza, ma anche un loro aggravamento”.

Per rispondere  a questo fenomeno, il Telefono Rosa propone di aumentare le campagne mirate per le donne, per far capire a queste ultime di non arrivare a chiedere aiuto quando potrebbe essere troppo tardi (o a un passo). Per questo, l’associazione ha adottato gruppi di auto aiuto tenute da psicologi.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]