Roma, soprattutto negli ultimi anni, è stata vittima di continui attacchi per colpa della noncuranza con cui la città viene mantenuta.

Che sia per colpa della pavimentazione stradale che sia colpa dell’inefficienza dei servizi Roma ha perso molto lustro con l’andare del tempo.

La difficoltà che i turisti di tutti i paesi incontrano quando devono usufruire di alcuni servizi presso la capitale non incoraggia di certo a visitarla.

Per questo motivo Alberto Bonisoli, ministro per i Beni Culturali, è intervenuto.

Il progetto di Bonisoli

Il neo ministro pentastellato ha inaugurato la sua carica scegliendo di partire proprio dalla Capitale.

Martedì è infatti intervenuto alla presentazione del cartellone dell’Argentina di Paolo Conti.

Così facendo il neo ministro ha dato il chiaro segnale di volersi occupare soprattutto di questo problema e cioè di combattere il degrado della città di Roma con molte iniziative.

Bonisoli sottolinea quanto l’Italia intera sia assolutamente ricca di patrimoni artistici e culturali di inestimabile valore che è giusto valorizzare.

Secondo il ministro bisogna incoraggiare tutte le attività culturali affinché esse possano ridare vita ad una città attiva e meravigliosa ma “arrugginita”.

Combattere il disagio

Roma, come molte altre città, è stata abbandonata al suo patrimonio senza un reale sostegno per esso.

E’ importante provvedere al mantenimento del patrimonio artistico ma anche promulgare nuove attività e migliorare la viabilità e i servizi.

Una città immensamente bella e importante come Roma non può permettersi di deludere i suoi turisti perché non preparata ad accoglierli adeguatamente.

E’ importante che tutte le strutture vengano migliorate e valorizzate ed è fondamentale proporre sempre qualcosa di nuovo.

Non è possibile dormire sugli allori, seppur essi siano davvero molti, perchè si rischia di perdere man mano tutto lo splendore millenario.

E’ importante che vengano valorizzati il teatro, la musica, il cinema e tutte le altre attività culturali che possano richiamare turisti.

Oltre ai turisti è anche importante lavorare per migliorare la vita dei cittadini e indurli ad amare la loro città più che mai.

Una città non abbandonata a se stessa, viva e ricca di iniziative invoglia i cittadini a partecipare e anche a mettersi in gioco in prima persona.

Bonisoli ha concluso dicendo che ha scelto appositamente questa occasione per mandare questo importante messaggio ai cittadini romani e a tutti gli italiani.

Il nostro patrimonio è inestimabile ma dobbiamo valorizzarlo al meglio.