Manca ancora qualche settimana ma anche Milano sarà la capitale dei libri. Mentre la manifestazione diretta concorrente del Salone del libro di Torino quest’anno non si farà, si farà invece la manifestazione dell’editoria indipendente Book Pride 2019. La manifestazione si svolgerà in quel di Milano nel weekend dal 15 al 17 marzo alla Fabbrica del Vapore. In questi giorni, dopo molte anticipazioni, è uscito il ricco programma dell’evento tanto atteso.

Cos’è il Book Pride

Il Book Pride organizzato a Milano è a Fiera Nazionale dell’Editoria Indipendente che ha come scopo quello di riunire per un weekend moltissimi editori indipendenti in una fiera con moltissimi protagonisti. Lo scopo è proprio quello di organizzare eventi e incontri che possano avvicinare tutti non solo alla lettura ma in particolar modo alla lettura indipendente. Moltissimi sono gli editori indipendenti più piccoli che nascondo fra i loro libri veri e propri tesori da scoprire.

L’intento di Book Pride è proprio questo. La formula del salone del Libro di Torino e di tutte le Fiere dell’editoria è proprio quella di avvicinare il lettore a tante diverse tipologie di lettura. Questo viene anche e soprattutto fatto grazie alle innumerevoli proposte del programma, scaricabile dal sito ufficiale, che unisce moltissimi scrittori. Gli incontri si svolgeranno nell’arco delle tre giornate di marzo interamente alla Fabbrica del Vapore di Milano. Durante questi incontri moltissimi scrittori presenteranno i loro lavori ma affronteranno anche dibattiti su moltissime tematiche differenti.

Edizione 2019

Quest’anno la tematica principale a cui tutte le presentazioni faranno in qualche modo riferimento è l desiderio. Infatti il titolo di questa edizione del 2019 è proprio “Ogni desiderio”. Nonostante ogni incontro sia a se stante e affronti un tema diverso, il leit motiv è di certo il desiderio. Durante gli incontri con gli scrittori la tematica del desiderio verrà affrontata in molte modalità differenti e quindi sarà possibile indagare tutti i lati più chiari ma anche più oscuri di questo sentimento.

Che sia un desiderio sociale, d’amore o di riscatto, ogni tema verrà affrontato attraverso gli incontri e  confronti tra i diversi scrittori che parteciperanno numerosi a questo evento. Uno dei più attesi è di certo il direttore del Salone del Libro di Torino, Nicola Lagioia che parteciperà a più incontri durante le varie giornate. Con lui ci saranno anche Paolo Giordano e moltissimi altri autori che nel weekend si alterneranno nei vari spazi dedicati agli incontri.

Sarà anche un’occasione per scoprire moltissimi padiglioni che ospitano piccole case editrici che propongono cose nuove e magari curiose. Il Book Pride è arrivato alla sua quinta edizione e di certo la voglia di stupire non l’ha persa. Moltissime sono ancora le novità in arrivo e non resta che restare sintonizzati. Il sito ufficiale viene continuamente aggiornato con tutte le novità.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]