Il carciofo è un ortaggio ricco di proprietà e di benefici per la salute umana: appartenente alla stessa famiglia del girasole, del tarassaco e della camomilla, il carciofo è un cardo perenne.

Coltivati ​​nella regione mediterranea, i carciofi erano apprezzati dalla nobiltà romana che li preparava con miele, aceto e cumino.

Dopo la caduta dell’Impero Romano, gli arabi iniziarono a coltivare il carciofo e lo importarono in Spagna.

Oggi, i carciofi sono stati rivalutati nei menù degli chef internazionali e sono uno degli ingredienti naturali prediletti dalle case cosmetiche per la produzione di creme e di integratori naturali. Tra i tanti reperibili sul mercato, consigliamo Zerocol, integratore contro il colesterolo.

Ma, quali sono le proprietà e i benefici dei carciofi? Scopriamolo in questa guida dedicata.

Carciofi: quali sono i benefici e le proprietà nutrizionali?

Un carciofo di medie dimensioni (128 grammi) può apportare all’organismo umano ben 6,9 ​​grammi di fibra, che favorisce il movimento intestinale regolare e aiuta a combattere la stitichezza.

Altri benefici includono: la riduzione della glicemia, la facilitazione digestiva, la riduzione della pressione sanguigna, la prevenzione dell’infiammazione, la protezione della salute del cuore e la riduzione dei livelli di colesterolo cattivo.

La cinarina contenuta nei carciofi aumenta la produzione di bile nel fegato e consente di mantenere sotto controllo il livello di colesterolo.

Un altro vantaggio dei carciofi è il contenuto di vitamina C, noto anche come acido ascorbico. Questo nutriente fornisce un’azione antiossidante per proteggere le cellule dai danni causati dai radicali liberi (come l’inquinamento atmosferico), e riduce il rischio di malattia coronarica.

La vitamina C stimola la produzione del collagene per cicatrizzare le ferite a guarire rapidamente e protegge il corpo dalle malattie aiutandolo ad assorbire ferro.

Inoltre, i carciofi includono la vitamina K (un altro antiossidante) e il folato. Tra i minerali troviamo una ricca fonte di magnesio, manganese, rame, potassio e fosforo.

Carciofi: Studi e ricerche scientifiche

Le parti commestibili del carciofo hanno avuto effetti negativi sulle cellule del cancro al seno in studi clinici condotti nel 2011. Il movimento e l’invasione delle cellule tumorali sono stati “notevolmente inibiti“.

Altri test hanno dimostrato che i carciofi sono potenti antiossidanti che aiutano a rallentare le cellule tumorali nel fegato.

Un flavonoide chiamato silimarina è un composto con importanti proprietà protettive per il fegato: in particolare sarebbe in grado di proteggere le cellule epatiche dai danni procurati dallo stress ossidativo.

Il carciofo e il tè verde sono potenti agenti naturali in grado di abbassare e di prevenire i melanomi.

Ecco i buoni motivi che devono stimolarci a consumare più carciofi! Facciamo il pieno di zuppa di lenticchie e carciofi e di tortini con crema di carciofi e gamberetti!

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 1 Average: 5]