Di turisti che di certo non necessitano di aiuto ce ne sono moltissimi. Le guide sono sempre e comunque uno strumento fondamentale per avere le informazioni necessarie per girare un nuovo luogo. Internet, inoltre, è un aiutante più che valido in qualsiasi occasione ed è di certo uno degli strumenti più usati in assoluto.

Su internet è possibile avere quasi ogni tipologia di informazione necessaria riguardo a tutte le attrazioni turistiche del caso. Che sia l’orario di apertura di un museo piuttosto che la recensione sui ristoranti o la prenotazione per una visita, online è possibile fare quasi tutto.

Quello che però non deve essere sottovalutato è di certo la contingenza del momento che potrebbe far variare qualcosa e mandare all’aria i nostri piani. per questo motivo sono comunque sempre molto importanti gli uffici turistici locali. Le informazioni necessarie e in tempo reale possono trovarsi solamente presso di loro ed è necessario avere queste figure.

Molto spesso la problematica maggiore è il personale a disposizione poiché, in alcuni casi, sono necessarie diverse figure che coordinino le attività e facciano magari da guida agli avventori. Fortunatamente, negli ultimi giorni, si è provveduto anche a questo.

Centri di informazione turistica in salvo

Il termine per la scadenza delle domande per poter richiedere un aiuto per i centri di informazione per il turismo e per tutte le strutture adibite alla ricreazione è stata prorogata. La prossima scadenza del bando è fissata per il 28 settembre e riguarderà le realtà turistiche di piccola scala.

Questi finanziamenti rientrano nel Programma di Sviluppo Rurale (PSR) Regione Toscana 2014-2020 che provvederà a questo sussidio così importante.

La notizia di questa proroga arrivata in extremis e a dare la notizia è stata Gal Etruria, con grande sollievo di tutti. Fino al 28 settembre è dunque possibile usufruire di questo bando e partecipare per avere i fondi. Questi finanziamenti è fondamentale che vengano distribuiti e che non vadano persi proprio perché il settore turismo è fondamentale per il nostro paese. Per sapere quali saranno le strutture che avranno diritto a questo sussidio non resta che attendere ancora qualche tempo. La cosa fondamentale è che si possano sfruttare al massimo tutti i fondi messi a disposizione e non rischiare di perdere nulla.

L’Italia ha forte necessità di , piccole o grandi che siano. A maggior ragione, più le strutture sono piccole, e più avranno bisogno di sostegno economico.