Chi non ha mai guardato un film assaporando un buon calice di vino?

Cinema e vino, spesso, vengono accomunati e non solo nell’intimo della propria casa.

E’ in programma che ha proprio come scopo quello di coniugare queste due nature e che vuole sfruttare i vini del territorio mentre si guarda un film.

Questo è l’obiettivo di Cinemadivino, un evento non esclusivamente legato ad una sola regione, ma itinerante, che ha come scopo proprio questo.

Cos’è Cinemadivino

Cinemadivino è questo evento partito dalla regione Emilia-Romagna e che ha riscosso fin da subito moltissimo successo.

Nel suo viaggio itinerante, questo evento, fa finalmente tappa in Sicilia e precisamente a Messina.

Questo è stato possibile grazie all’organizzazione di Ninni Panzera, ovvero il consulente artistico che ha curato la manifestazione nella sua interezza.

La Zattera dell’Arte, nella veste di Panzera,  è proprio l’associazione culturale promotrice di questo evento.

Gli appuntamenti

Le tappe previste per questo festival sono sei in totale e si parte il 27 luglio con il “Premio” di Alessandro Gassman.

A questo primo evento che si svolgerà all’Enoteca provinciale di San placido parteciperanno lo stesso Gassman, Anna Foglietta, Rocco Papaleo e Gigi Proietti.

La chiusura, invece, avverrà il 14 settembre al Marina di Nettuno.

Qui, nonostante sia fuori cartellone, verrà promossa un’altra proiezione con un evento più rivolto ai giornalisti e coloro che sono i reali addetti ai lavori.

Il progetto e tutto ciò che esso si prefigge con i suoi eventi sono stati proprio presentati al Marina di Nettuno a Messina, e lì si concluderà il festival.

Il progetto è proprio quello di portare l’amante del vino e l’amante del cinema, per lo fosse solo di una delle due cose, ad un connubio.

Lo slogan della manifestazione “i grandi film si gustano in cantina” ha come intento proprio questo.

Il percorso che si ha in mente è visionario e ha come percorso quello attraverso le cantine d’Italia che vogliono far apprezzare ognuna i propri vini del luogo.

Le cantine coinvolte sono in totale circa 830 e le regioni 13, quindi si prospetta un lungo e prolifico itinerario.

Andando direttamente nella cantina di produzione, i viticoltori, potranno anche fare un breve excursus sulla loro produzione e sulle loro eccellenze.

Per chiunque fosse interessato a questi eventi online è possibile trovare il cartellone con tutte le tappe enogastronomiche e con gli eventi.

Online è presente anche una mail a cui far riferimento in caso di necessità di informazioni ulteriori.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]