Stai cercando dei consigli su come pulire il pelo del cane evitando di rovinarlo? Bene, sei nel posto giusto. In questo articolo ti mostrerò ciò che devi e non devi fare quando pulisci il pelo del tuo amico a quattro zampe.

Non lavare il tuo cane troppo spesso

Evita di lavare il tuo cane troppo spesso. Fagli il bagno soltanto se ha un’infezione o se ha un cattivo odore. Ti consiglio di lavarlo un volta al mese per mantenerlo pulito e profumato. Se lo lavi più volte al mese, potresti causare irritazioni alla sua pelle. Spazzola spesso il suo pelo per tenerlo pulito tra un bagno e l’altro e dare sollievo sia alla sua pelle sia al pelo stesso.

Scegli lo shampoo giusto

Per evitare di rovinare il pelo del tuo cane, ti consiglio di scegliere uno shampoo per cani delicato. Acquistane uno con un pH neutro, intorno a 7. Evitati shampi che contengono profumi e colori artificiali poiché potrebbero irritare la pelle e rovinare il pelo del tuo cane. Ti sconsiglio di usare lo shampoo umano, in quanto la pelle degli animali ha un pH diverso rispetto a quella degli esseri umani. Lo shampoo umano potrebbe infatti sconvolgere gli equilibri del pH del tuo cane e favorire la diffusione di batteri, parassiti e virus. Lo shampoo migliore è quello alla farina d’avena. Se il tuo cane presenta irritazioni alla pelle ed eruzioni cutanee ti consigliamo di usare lo shampoo dell’albero del tè. Se vuoi prevenire un’infestazione da pulci, cerca uno shampoo adatto contenente piretro, olio d’agrumi o piretrina.

Spazzola sempre il tuo cane prima di lavarlo

Per evitare di rovinare il pelo del tuo cane, ti consiglio di spazzolarlo prima di lavarlo. Spazzola accuratamente il pelo del tuo cane. Questo passaggio è di fondamentale importanza se il tuo amico a quattro zampe è dotato di un pelo ispido, folto e doppio. Tuttavia ti sconsigliamo di spazzolare il tuo animale quando ha il pelo ancora bagnato, fallo quando è già asciutto. Ti dico questo perché l’acqua rende i nodi più stretti e nel modo di toglierli procureresti molto dolore al tuo cane. Assicurati inoltre di rimuovere eventuali grovigli, aree arruffate e zecche (per questo potete rivolgervi anche al vostro veterinario). Se il tuo cane dovesse avere sul suo pelo sostanze appiccicose (vernice, catrame, linfa di pino), strofina il suo pelo con dell’olio di vasellina o con dell’olio vegetale e lascia riposare per qualche ora.

Non tosare il tuo cane in estate

Tosare il tuo cane in estate può sembrarti una buona idea per aiutare la crescita del suo pelo e per non fargli soffrire il caldo. Sfortunatamente non è così. Tosare il proprio animale domestico durante i mesi più caldi non è necessario ed interferisce con la regolazione della sua temperatura corporea. Tosandoli in estate, i cani diventeranno più inclini alle scottature e ad avere problemi futuri una volta che ricrescerà il loro pelo. La tosatura danneggia infatti i follicoli piliferi, causando una ricrescita di pelo opaco e a chiazze. L’alternativa migliore è spazzolarli regolarmente.