La notte scorsa è stata la notte in cui era più visibile quella che è stata ribattezzata la “Cometa di Natale”. Teoricamente la cometa sta attraversando il cielo e quindi è possibile che anche questa notte sia visibile ma la notte scorsa era di certo il momento più propizio per osservarla. Questo perché la posizione era la più favorevole possibile poiché essa si trovava in perigeo.La notte scorsa la Cometa di Natale, così ribattezzata perché molto vicina al periodo natalizio, si trovava in perigeo. Quando un corpo celeste si trova in “perigeo”, come dice etimologicamente la parola, significa che si trova nel luogo più vicino alla Terra e quindi il più visibile. Questa cometa ha raggiunto questo punto la scorsa notte ed è stata avvistata in diversi punti della Terra.

Purtroppo la sua visibilità, come quella come di tutti i corpi celesti, era legata alle condizioni meteo., L’Italia non è stata particolarmente fortunata perché le precipitazioni, anche nevose, non hanno aiutato. Tuttavia quando si parla di visibilità ridotta si parla sempre di visibilità ad occhio nudo. Con l’aiuto di un telescopio o di un cannocchiale è possibile osservarla anche in condizioni non favorevoli.

Nonostante la distanza minima dalla Terra sia stata raggiunta questa notte, anche nei prossimi giorni sarà possibile osservarla ma occorre fare attenzione. Dal 18 dicembre, infatti, anche la Luna inizierà ad impedire la sua visione.

La cometa di Natale coperta dalla Luna

A partire dalla giornata di domani, infatti, la Luna inizierà a “nascondere” la cometa. Questo perché la Luna, con la sua luce molto forte, sarà in grado di coprire la luce della cometa. In questo modo essa sarà resa non visibile per svariate ore o giorni. Solo intorno alla vigilia di Natale tornerà ad essere completamente visibile. Sarà ancora visibile ma non sarà più nel perigeo a 11 milioni di km di distanza, ma più lontana.

Per questo motivo i giorni migliori per osservarla sono questi. Questa è la ventesima cometa più vicina alla Terra visibile dunque a occhio nudo. Il modo migliore per poterla osservare è ovviamente allontanandosi dalla città. Questo perché lo smog e le luci cittadine potrebbero interferire con la sua luminosità coprendola e non rendendola visibile.

Gli astronomi e gli appassionati di tutto il mondo tengono comunque gli occhi puntati sull’evoluzione nel cielo della “Cometa di Natale” che assume un significato ancora più magico proprio perché si manifesta in questo periodo. Il nome esatto è 46P/Wirtanen ma di certo chiamarla “Cometa di Natale” ha tutto un altro fascino.

Restano ancora poche ore per poterla osservare in tutta tranquillità se le condizioni meteo sono favorevoli prima che la Luna inizi a giocare a nascondino con lei. Quindi è un’occasione di certo da non perdere.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 1 Average: 1]