Una grandissima manovra finanziaria viene portata avanti in questi giorni nel Milanese ad opera di Conad. La catena alimentare ha infatti ha acquisito supermercati, ipermercati e tutte le altre sedi del colosso francese Auchan riportando sotto la bandiera italiana questa catena di vendita. I lavoratori coinvolti sono circa 2000 che quindi vedranno il cambiamento di attività passare da Auchan a Conad con una riorganizzazione interna decisamente importantissima.

L’operazione di Conad

È un’operazione davvero gigantesca che scalza di fatto il colosso francese dall’Italia e riporta sotto la nostra bandiera moltissime sedi che andranno sotto il marchio Conad. Non si sa esattamente i lavoratori che parte avranno all’interno di questo cambiamento. Di certo la riorganizzazione che sta per avvenire a proporzioni davvero titaniche.

Il colosso che infatti si sta andando a formare dall’unione di questi due dall’acquisizione di Conad di questa rete di supermercati è davvero imponente. Si preannuncia che il suo giro d’affari sarà tale da riuscire, forse, a scalzare Coop dal podio. Di certo è presto per riuscire a dare delle informazioni più sicure su ciò che sarà e su quale sarà la riorganizzazione totale. Ma soprattutto a sapere quanti lavoratori effettivamente saranno impiegati in questa operazione; Essa è di certo una delle operazioni, a livello di marketing, più imponenti state fatte per una catena di vendita.

Il futuro dei lavoratori di Auchan

Questo processo di trasformazione, acquisizione e riorganizzazione potrebbe far entrare altri 20 mila lavoratori all’interno di questo grandissimo giro d’affari. Sicuramente il fatto che Conad abbia deciso di acquisire da parte importantissima e quindi di allargare la società di rafforzarla e di andare a riportare in Italia tutta questa catena di supermercati sembra essere molto positivo per il nostro paese.

Moltissimi sono infatti lavoratori che potrebbero continuare a lavorare dove sono e moltissimi altri potrebbero essere assunti e quindi ridare slancio ad un’economia ormai affaticata. Nonostante il campo alimentare sia comunque un campo più privilegiato rispetto ad altri. L’alimentare di certo è uno di quei settori che più rispetto hanno resistito alla crisi economica degli ultimi anni.

Tuttavia, di certo, il ridimensionamento c’è stato anche in questo settore. Questa nuova espansione di certo è molto positiva sia per Conad che anche per altri marchi; questo perché, non essendoci un monopolio, si può avere un nuovo slancio economico utile per il mercato.

Certo questo è un lato molto positivo e si cerca di sperar bene per i lavoratori; Tuttavia i sindacati stanno comunque col fiato sospeso per capire quali siano effettivamente le reali intenzioni nei confronti di questi ultimi. E’ infatti fondamentale preservare il lavoro delle moltissime persone che lavorano in questi punti vendita. Ed è fondamentale mantenere questi come snodi commerciali ormai assodati e mantenere la rete di vendita.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]