Che ormai la cucina gourmet sia diventata di moda un po’ ovunque è cosa nota. Sempre più spesso i ristoranti tendono a proporre piatti ricercati sia nelle proposte che nella composizione proprio per seguire l’onda. Questo talvolta viene fatto anche quando la proposta del ristorante non è mai stata così varia e soprattutto quando il ristorante non è così rinomato. Se adeguarsi è di certo una strategia ottima, per farlo al meglio bisogna però essere in grado di proporre una cucina gourmet di qualità. Negli ultimi anni in tutta Italia è arrivata questa tendenza ma dove la cucina gourmet ha davvero superato se stessa è l’Alta Badia.Che la montagna da sempre sia uno dei posti migliori per assaporare le bontà del luogo è un dato di fatto. Nel caso di questa valle, inoltre, il panorama mostra di certo uno spettacolo alla quale è davvero difficile rinunciare. A maggior ragione, poter vivere fino in fondo una vacanza sulle Dolomiti potendo assaggiare anche una cucina gourmet, è davvero qualcosa di speciale.

In Alta Badia i ristoranti hanno davvero investito tempo e risorse per dare al visitatore il servizio migliore e di certo ci sono riusciti. La cucina degli chef stellati ha davvero portato un rilancio economico e culinario senza precedenti. Il dato davvero positivo è che, le proposte gourmet dell’Alta Badia, sono state in grado di trainare tutta la cucina alpina, fino alla Valle D’Aosta.

L’Alta Badia come apripista della cucina gourmet

Sembra davvero difficile pensare che la cucina delle Dolomiti possa in qualche modo influenzare tutta la cucina dell’arco montano alpino eppure è così. Il lavoro di ricerca delle materie prime e la cura nella preparazione dei piatti ha fatto da ispirazione e traino per la cucina di tutto l’arco alpino. Dal momento che questa formula ha riscosso moltissimo successo tra i turisti, anche altre mete montane hanno deciso di provare con la cucina gourmet.

Il risultato è un incremento del turismo molto importante grazie alla proposta variegata e soprattutto di elevatissima qualità. Di certo non tutti i luoghi montani possono offrire lo spettacolo che offrono le Dolomiti, ma è di certo possibile stare al passo dal punto di vista della cucina. I prodotti tipici del luogo non vengono solamente più sfruttati come sono ma la ricerca e il miglioramento nell’utilizzo all’interno del piatto, valorizzano ancora di più le materie prime.

IL segreto, infatti, è stato proprio quello di rinnovare i piatti della tradizione proponendo soluzioni differenti ma rimanendo fedeli alle materie prime del luogo. La bontà dei formaggi d’alpeggio, dei salumi e di tutte le leccornie che ogni paese può offrire, sono la giusta risposta ad una richiesta sempre maggiore.

Se la montagna è una meta di riposo, tranquillità e bellezza, la cucina non può che essere all’altezza della situazione.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]