Bufera sulla Roma e soprattutto su Daniele De Rossi per quanto riportato da alcune indiscrezioni apparse su una famosa testata giornalistica. Secondo il giornale, infatti, ci sarebbe stato un momento all’interno del club giallorosso in cui Daniele De Rossi e altri tre senatori della Roma Edin Dzeko, Kostas Manolas e Aleksandr Kolarov, avrebbero voluto far fuori Monchi, Eusebio Di Francesco ma soprattutto Francesco Totti. La lite, però, è stata smentita tramite un comunicato dalla Roma stessa.

La ricostruzione giornalistica su De Rossi

Secondo la ricostruzione riportata, ci sarebbe stato un momento di tensione davvero molto alta all’interno del club della Capitale che avrebbe portato a diversi scontri. Secondo quanto riportato, a far la voce grossa è stato soprattutto il Capitano Daniele De Rossi che avrebbe alzato i toni durante una discussione.

In questa faccenda ci sarebbero più questioni coinvolte che avrebbero creato una situazione di malumore generale. Le tensioni interne ci sono da tempo e riguardano diverse tematiche ma in particolare sarebbe stata una a far traboccare davvero il vaso. E’ l’acquisto di Steven Nzonzi che non sarebbe andato giù a De Rossi perché significava avere in squadra un giocatore con il suo stesso ruolo. De Rossi avrebbe interpretato questo come un segnale negativo nei suoi confronti da parte della dirigenza e avrebbe dato in escandescenza.

Uno dei nomi che saltano fuori che non si sarebbe più voluto avere alla Roma anche quello, incredibile, di Francesco Totti, l’ex amatissimo capitano della squadra giallorossa. Pensare ad una Roma senza Totti è già difficile a livello di gioco, ma di certo quasi impossibile a livello generico. La sollevazione popolare per un affronto di questo tipo si sarebbe fatta sentire di certo.

La smentita della Roma

In tutto ciò, però, la Roma ha voluto controbattere affermando che in questa ricostruzione di vero non c’è praticamente nulla. Il club ha specificato che è una delle poche volte che una notizia viene smentita in modo ufficiale perché di solito non è necessario. Le molti illazioni fatte e le altre parole e indiscrezioni, non vengono considerate e vengono lasciate cadere. in questo caso, però, era necessario chiarire delle posizioni ed era necessario farlo in modo ufficiale.

Il club, infatti, smentisce ufficialmente tutto ciò che è stato detto e che la ricostruzione non è affatto fedele e veritiera, anzi. Le tensioni interne al club sono quelle che possono esserci in qualsiasi club del mondo. Esso sono da imputare semplicemente ad un momento di tensione passeggero che però non è dovuto a queste ragioni e che soprattutto non è sfociato in ciò che è stato detto.

Nessuno ha mai voluto eliminare la dirigenza e i toni non sono stati quelli riportati. Le notizie riportate sarebbero dunque state distorte e ciò che è stato detto non avrebbe nulla di veritiero.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]