Al giorno d’oggi è possibile stipulare assicurazioni per tutti i gusti e le esigenze, a prescindere dal mezzo che si ha intenzione di acquistare: ne esistono tanto per le automobili quanto per le moto ed è proprio sui veicoli a due ruote che soffermeremo la nostra attenzione. Tante polizze diverse dunque che, come già accennato, vanno incontro ad altrettanti bisogni. Se infatti, da una parte, c’è chi preferisce assicurare la propria moto in base al numero di chilometri trascorsi, dall’altra troviamo chi predilige la classica polizza annuale/semestrale, per non doversi preoccupare di niente.

E ancora, c’è chi opta per una tipologia specifica di polizza temporanea quale quella mensile: un’assicurazione che, dal punto di vista della copertura, è assolutamente identica a quelle di durata maggiore e che, come suggerito dal nome, differisce soltanto per il tempo di validità – un tempo che, come è facile intuire, corrisponde ad esattamente trenta giorni a partire dal momento dell’attivazione.

A chi si rivolge la polizza moto mensile

Una polizza moto mensile è una soluzione semplicemente perfetta per tutti coloro che utilizzano il proprio mezzo soltanto per brevi lassi di tempo. Pensiamo ad esempio a coloro che decidono di regalarsi una vacanza su due ruote nel periodo più caldo dell’anno (tanti motociclisti addirittura interrompono la propria attività con l’arrivo dell’inverno), o, più semplicemente, a coloro che hanno diverse moto a disposizione per usi diversi e che quindi non hanno bisogno di una copertura totale per ciascuna di esse. A ciò si aggiunga che un’assicurazione temporanea come quella di cui stiamo parlando è ovviamente caratterizzata da premi di importo inferiore rispetto ad una classica polizza annuale e che quindi è sicuramente più adatta a tutti coloro che preferiscono dilazionare questo tipo di spesa. È importante a questo punto sottolineare la differenza tra una polizza mensile ed una polizza sospendibile e rateizzabile: la seconda infatti ha una durata superiore e può semplicemente venire interrotta a seconda delle proprie esigenze, oltre a consentire una partizione del pagamento in diverse tranche.

Come individuare una polizza conveniente

Il modo migliore per scegliere la polizza più conveniente e adatta alle proprie esigenze consiste semplicemente nel fare dei confronti tra le diverse offerte presenti sul mercato, partendo dal presupposto che, nel caso delle assicurazioni mensili, il costo sarà sempre e comunque piuttosto ridotto: infatti, a seconda della cilindrata si può scendere anche sotto i 100 euro ogni trenta giorni. Detto ciò il prezzo è soltanto uno degli elementi di cui tenere conto nel momento in cui si decide di fare un confronto tra polizze. È infatti importantissimo tenere conto innanzitutto delle caratteristiche della propria moto, visto che andranno ad influenzare direttamente i premi richiesti ed è addirittura importante tenere conto dei dati personali del contraente, visto che, ad esempio, le diverse aree del nostro paese sono associate a rischi diversi e vanno quindi ad influenzare diversamente il premio finale. Infine è necessario tenere d’occhio la cosiddetta classe bonus/malus, una dicitura che fa riferimento a dati diversi, tra cui il numero di incidenti causati con colpa e l’anzianità assicurativa del contraente: come è facile intuire, la classe di attribuzione crescerà con il crescere del numero di incidenti ed il diminuire della storia assicurativa. Sicuramente stiamo parlando di un discreto numero di informazioni da tenere a mente, ma va detto che al giorno d’oggi la tecnologia è in grado di aiutare il cittadino con dei comodissimi comparatori di polizze moto online: degli strumenti pensati apposta per fare dei confronti approfonditi tra le diverse offerte e permetterci di scegliere la compagnia assicurativa che preferiamo.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]