Oltre 10 miliardi di euro: questo l’ammontare totale dei beni Made in Sicilia venduti all’estero lo scorso anno, secondo le ultime recensioni pubblicate dal Polo Sace Simest. Numeri che fanno ben sperare, ed evidenziano la maggiore propensione all’export delle imprese dell’Isola, con cifre in netta crescita rispetto all’anno precedente (il rapporto stima un +30,4%). A scommettere sulla forza dei prodotti siciliani nei mercati globali sono in molti: le stesse imprese che decidono di puntare alla vendita all’estero per crescere, ma anche gli esperti che osservano con interesse alle opportunità che i clienti stranieri rappresentano per l’economia locale. Molto positive le recensioni sul tema di EGO International, realtà di primo piano nell’ambito dell’export e dell’internazionalizzazione aziendale, che commenta i trend dell’economia dell’Isola con fiducia. Le opinioni espresse sul sito web di EGO International evidenziano infatti i diversi punti di forza dell’imprenditoria siciliana, con una serie di focus incentrati sui settori di punta dell’offerta per i clienti e i mercati oltreconfine.

Agroalimentare, la forza dell’offerta siciliana secondo le opinioni di EGO International

Merita certamente una menzione speciale l’agroalimentare, comparto di punta per la Sicilia: il valore delle merci vendute all’estero cresce infatti del 10,9%, un aumento importante per le molte imprese attive nel settore. A parlare non sono solo i numeri più recenti: EGO International aveva da tempo sottolineato come oli e grassi vegetali e animali siciliani riuscissero a competere con successo nei mercati europei ed extraeuropei, facendo dell’Isola la quarta regione esportatrice d’Italia per quanto riguarda questa tipologia di prodotti. La vendita all’estero di olio vegetale rappresenta dunque un’opzione interessante, specialmente per il territorio di Marsala e Trapani, vista la presenza di realtà imprenditoriali di grande spessore, impegnate nella produzione di olio d’oliva di qualità. Altro prodotto locale che si rivela vincente nei contesti commerciali internazionali è il vino. Negli ultimi tempi, forte di una tradizione secolare, l’enologia siciliana ha promuoversi come una delle punte di diamante della ricca offerta gastronomica dell’Isola. Promozione online e su Facebook, partecipazione alle fiere di settore, ricerca di clienti e compratori oltre confine hanno premiato le cantine più intraprendenti con numeri importanti: Secondo le recensioni e i dati condivisi da EGO International, la Sicilia è oggi una delle regioni che vantano una maggiore crescita percentuale delle esportazioni di vino. Germania, Gran Bretagna, Svezia e Svizzera, se si guarda al contesto europeo, ma anche Stati Uniti e Cina, Paesi dove si registra un trend di crescita maggiore.

EGO International recensioni e prospettive sull’economia siciliana

I risultati positivi della Sicilia indicano, tra l’altro, come le regioni meridionali possano trovare nell’export un canale di vendita proficuo per crescere. Un’opinione condivisa anche da EGO International, che ha in passato riportato notizie interessanti riguardo ai trend dell’esportazione del Made in Sud. La Sicilia è sicuramente uno dei territori più avvantaggiati nel contesto meridionale, con un’offerta variegata di prodotti e una rete logistica portuale ben sviluppata. La speranza è quella che i numeri e le recensioni positive dell’export dello scorso anno possano concretizzarsi in un trend di crescita continuo, benefico per le imprese coinvolte e per la prosperità economica del territorio siciliano.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]