Ormai le feste natalizie sono alle spalle e si è velocemente entrati in questo 2020. Anche la città di Marsala guarda a ciò che avverrà nei prossimi mesi. In primis si attende ancora dal Ministero degli Interni una data precisa per le prossime elezioni comunali. Soprattutto però,si cerca di capire in che direzione possano andare le prossime elezioni a Marsala.

Le prospettive per le elezioni a Marsala

In una situazione per nulla chiara dal punto di vista delle coalizioni, quello che è certo è che la città di Marsala vorrebbe guardare al futuro. La speranza è che questo 2020 possa portare una crescita e soprattutto tutti i miglioramenti che fino ad ora erano stati prospettati ma che non si sono realizzati. Sotto alcuni punti di vista si è lavorato e un miglioramento c’è stato.

Tuttavia, secondo i cittadini, si poteva fare molto di più e non si dicono completamente soddisfatti. In particolar modo per quanto riguarda le opere soprattutto a livello urbanistico della città. Città che dovrebbe provvedere ad una riqualificazione migliore. Il desiderio è quello di puntare ad una nuova organizzazione e a dare uno sguardo molto più concreto verso il futuro, alle energie rinnovabili e a dare alla città un aspetto migliore e più vivibile.

Di certo molte sono le speranze che i cittadini ripongono nei confronti di chi deve ancora arrivare . Tuttavia molte sono ancora perplessità riguardo alla prossima giunta. Perplessità che interessano fondamentalmente le varie coalizioni che non sono ancora state ben definite. Problema che non permette ancora ai cittadini di valutarle ed eventualmente sceglierle e che si trovano ancora in parte a brancolare nel buio.

La riorganizzazione dei partiti prima delle elezioni

Una delle notizie certe è che non ci sarà solamente il bipolarismo destra – sinistra, ma che nuovamente il MoVimento 5 Stelle concorrerà come nel 2015 per il comune di Marsala. Una scelta fatta anche sulla base dei buoni risultati ottenuti a livello locale nel 2015 che si pensa possano in ogni caso esserci, nonostante ciò che avvenuto a livello nazionale.  l crollo di consensi del MoVimento 5 Stelle infatti, potrebbe riguardare solo in parte le personalità locali e quindi sarà una terza alternativa rispetto al solito bipolarismo.

Bipolarismo che vedrà da un lato un centrodestra ricostituito dopo i problemi interni che ci sono stati e che punta comunque a fare un buon lavoro e soprattutto a riportare anche chi aveva operato bene anni addietro. Il nodo che però forse tutti attendono che venga sciolto, è quello che riguarda il centro-sinistra. I cittadini attendono che si prenda una posizione riguardo all’attuale sindaco Di Girolamo, per sapere se effettivamente si ricandiderà.

Al momento non ci sono notizie certe e la situazione non è cambiata rispetto a 3 settimane fa. L’unico dato che sembra invece essere certo, è quello che vorrebbe sciolto questo dubbio entro la fine di questo mese.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]