Per il settimo anno consecutivo Empoli è stata la protagonista della notte della cultura. Ogni anno si organizzano eventi in occasione di questa speciale notte che celebra la cultura in tutte le sue declinazioni. Questo tradizionale appuntamento ha la capacità di trasfigurare la città e di trasformarla in un vero e proprio palcoscenico teatrale dove si svolgono spettacoli di ogni tipo.

Che siano spettacoli di danza, musica, laboratori o anche installazioni di opere d’arte per una notte, Empoli, diventa davvero un teatro in grado di ospitare tutti i suoi cittadini e i curiosi accorsi. Quest’anno questa speciale notte è dedicata alla Musica Classica. Moltissimi sono gli eventi in programma che attraverseranno secoli di musica classica di ogni genere. La città si è tinta di colori e note musicali per tener compagnia ai suoi cittadini e per regalare uno spettacolo diverso dal solito.

Quello che di certo rende particolare questa serata diversa dalle altre è anche l’ordinanza che vieta la vendita di contenitori di vetro o lattine per tutta la durata della manifestazione.  Nel centro abitato della città non è stato possibile la vendita di lattine o vetro per tutta la serata. Dalle ore 20 del sabato fino alle 2.30 della domenica non era possibile smerciare questa tipologia di contenitori.

La notte di Empoli

Tra i molti che hanno apprezzato questa ordinanza che punta alla salvaguardia delle persone, molti altri non sono stati d’accordo. Le reazioni a caldo dei commercianti non sono state positive e i controlli effettuati sono stati severi. Le forze dell’ordine hanno provveduto a sanzionare tutti coloro che hanno infranto le regole perchè mettono a repentaglio la salute dei cittadini. Vetro e plastica possono essere utilizzati anche per ferire le persone e in manifestazioni di questo tipo si tende a vietare sempre di più l’utilizzo di contenitori di questo tipo. Si preferisce puntare sull’utilizzo della plastica che non comporta particolari pericoli per la salute.

Le sanzioni previste di 150 euro sono scattate non appena le regole sono state infrante ma, in generale, la serata si è rivelata tranquilla e molto ben riuscita. Tutti i cittadini accorsi per l’occasione si sono dimostrati entusiasti di questa serata e molti altri sono accorsi in città anche da paesi e città più esterne. Questa serata all’insegna della musica ha riscontrato un buon successo che, di certo, è il preludio di un futuro sicuramente roseo. Questa settima edizione non sarà di certo l’ultima, Empoli si prepara per il 2019.