Il 13 settembre sarà davvero una giornata molto importante per l’Italia e in particolar modo per la regione Molise. In questa data è previsto l’arrivo di uno dei fotografi più apprezzati in tutto il mondo Steve McCurry .

Steve McCurry è famoso in particolar modo per essere il fotografo del celebre ‘Ragazza afgana’. Questa fotografia ha fatto da subito il giro del mondo perchè riesce a cogliere, attraverso i meravigliosi occhi verdi di questa ragazza, davvero anche una parte della sua anima. Lo spettatore si perde negli occhi color acqua di questa ragazza ancora sporcata dalla polvere della guerra. Il volto infantile lascia trasparire tutto lo sgomento attraverso questi occhi che inchiodano lo spettatore alla foto, una delle più famose in assoluto in tutto il mondo.

L’arrivo di McCurry

McCurry arriverà in Molise per l’Art Festival ‘Poietika’. Questo evento ha già raccolto più di 1400 richieste e questo dato fa capire quanta sia l’attesa per il suo arrivo. L’evento è patrocinato  dall’assessorato al Turismo e alla Cultura e dalla Fondazione Molise Cultura che insieme hanno siglato questa manifestazione. La regione Molise si è spesa molto per poter permettere ai suoi abitanti di avere un ospite di questo calibro che potesse partecipare.

Lo scenario della Lectio Magistralis prevista tenuta da McCurry sarà il Teatro Savoia che può contenere fino a 438 posti. Sicuramente l’attesa è spasmodica ma di certo non si prevedeva un successo così grande e un quantitativo di richieste di questo tipo. La lezione che si terrà in quel di Campobasso non potrà sicuramente soddisfare tutte le richieste e si sta pensando se è possibile in qualche modo provvedere. E’ molto difficoltosa l’organizzazione a causa di tutte queste richieste che, però, fanno capire quanto questo evento sia atteso e quanto McCurry sia amato.

Delle richieste arrivate, ha fatto sapere Antonella Presutti, Presidente della Fondazione Molise Cultura, circa un 30% sono arrivate da regioni esterne e quindi è ancora più difficoltoso venire incontro alle esigenze di tutti. La soluzione è comunque poter trasmettere l’evento attraverso i maggiori canali online, in modo che tutti possano comunque avere accesso a questa preziosa lezione.

Tutto è pronto e mancano pochissimi giorni all’arrivo di McCurry in quel di Campobasso. L’ansia di certo sta aumentando a dismisura ma con lei anche la felicità di aver portato un artista di questo calibro in Italia. Il festival sarà sicuramente un successo e c’è da scommettere che ci saranno molte altre edizioni.