Potrebbero sembrare dei giardini situati in Italia, ma in realtà i Giardini di Tivoli sono un parco giochi situato al centro di Copenaghen, e risale al 1843, il che ne fa secondo parco giochi più antico al mondo, dopo Dyrehavsbakkem, sempre situato nella capitale danese.

Le origini del parco

Questo parco venne fondato da Georg Castensen, dopo essere stato approvato da re Cristiano VIII, che gli concesse 60,000 metri quadrati nella zona di Vesterport. Venne chiamato, in origine, “Tivoli & Vauxhall“, richiamando così gli omonimi giardini di Parigi e Londra, e ospitavano attrazioni come teatri, giostre, senza contare caffè e diversi ristoranti.

Durante l’occupazione nazista, il parco venne danneggiato per la guerra, ed alcuni edifici, come il Teatro di vetro, vennero del tutto bruciati. Ciononostante, venne ricostruito, anche con strutture provvisorie all’inizio.

Cosa vedere nel parco

In questo parco ci sono attrazioni sia per bambini che per adulti. Tra questi non si possono perdere:

  • le Rutschebanen, le montagne russe in legno, costruite nel 1914, su cui possono salire tutti, ma i bambini devono essere accompagnati da un adulto;
  • la ruota panoramica, da dove si può ammirare una vista stupenda del parco, e vi possono accedere anche chi necessita di una sedia a rotelle;
  • il Teatro di vetro, costruito nell’Ottocento ma che venne bruciato nel 1943, oggi è stato ristrutturato ed ospita vari concerti;
  • il Petzi’s World, un’area di gioco che si estende per 1300 metri ed lì che i bambini possono incontrare l’orso Rasmus Klump, un celebre personaggio dei cartoni animati danesi, ma anche ammirare torri con ponti sospesi, una rete per arrampicate, pali per l’osservazione, telescopi, etc.

Non mancano nemmeno bar, ristoranti e fast-food in cui mangiare, tra cui il Ristorante Nimb e la sala da tè Chaplon Tesalon, con tanto di terrazza all’aperto. Di certo, non è difficile trovarne uno in cui assaggiare delle specialità danesi.

Come molti altri parchi di divertimenti, non mancano gli eventi, soprattutto nelle festività come Natale, Capodanno e Halloween. Durante il periodo natalizio, infatti, si possono trovare vari mercati di Natale, mentre ad Halloween viene decorato con zucche ed altri toni che ricordano questa festa.

Come arrivarci, orari e biglietti

Non è certo difficile arrivare a questo parco, in quanto si trova al centro della città ed è a pochi minuti dalla stazione centrale. L’ingresso principale e quello secondario si trovano, rispettivamente a Vesterbrogade ed a Bernstorffsgade.

Questi giardini sono aperti dalla domenica al giovedì dalle 11,00 alle 13,00, mentre il venerdì ed il sabato l’apertura è dalle 11,00 del mattino a mezzanotte. I costi invece variano dalle attrazioni che si vuole visitare e la durata del giro. Un ingresso di due giorni, ad esempio, costa 200 corone danesi (26,90 euro) a persona, mentre un ingresso scontato per gruppi di un minimo di venti persone, può costare dalle 99 alle 108 corone danesi (rispettivamente dai 13,31 ai 14,53 euro), a seconda del periodo in cui si visita.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]