Come ogni anno il 27 gennaio si ricorda una giornata molto importante per la storia dell’umanità, la Giornata della Memoria in cui si ricordano le vittime dell’Olocausto. Tutto il mondo il 27 gennaio ha il diritto e soprattutto il dovere di fermarsi a ricordare le milioni di vittime di questa immane tragedia. Per ricordare e affinché queste tragedie dell’umanità  non avvengano mai più è importante celebrare questa data. Per farlo le iniziative in tutte le città italiane sono moltissime e tra loro non manca la città di Marsala.Le iniziative in programma nella città di Marsala per la giornata del ricordo sono moltissime e coinvolgono più ambiti. Si comincerà domani giovedì 24 gennaio con la prima Celebrazione di questa importante giornata. Alle 21.00 andrà in scena lo spettacolo intitolato “Lo spazio vuoto della memoria” al Teatro Comunale “E.Sollima”, per la regia di Massimo Graffeo.

Graffeo mette in scena uno spettacolo davvero commovente e al tempo stesso crudo, come è inevitabile che sia. Il racconto della Shoah e di tutto quello che questa immane tragedia porta con se. Tramite il racconto delle crudeltà subite dagli uomini nei campi di sterminio, si vuole ricordare nel modo più veritiero e crudo possibile ciò che l’uomo è in grado di fare. Lo spettacolo sarà introdotto da Marco Marino e l’ingresso sarà gratuito. Nella mattinata di domani, prima dello spettacolo serale, esso verrà messo a disposizione delle scuole che potranno vederlo nelle due matinée in programma.

Tutti gli eventi a Marsala per la Giornata della Memoria

I bambini sono uno dei punti focali su cui la città di Marsala ha voluto porre l’attenzione. Infatti nella giornata di lunedì 28 gennaio ci sarà un Convegno che prende il nome di “Con gli occhi dei bambini: shoah e infanzia”. L’incontro si terrà al Convento del Carmine nel pomeriggio alle 17.30. Interverranno il Professor Giorgio Scichilone, docente universitario dell’Università di Palermo e in seguito il Professor Bruno Maida, docente dell’Università di Torino. In particolar modo quest’ultimo andrà a toccare il tema generico del coinvolgimento dei bambini nei conflitti mondiali e quindi cercherà di spiegare gli orrori dei conflitti tramite i loro occhi.

Gli incontri proseguiranno però anche nel mese di febbraio proprio per dare il massimo spazio a questa importante giornata. “Il Treno della Memoria” è l’iniziativa in programma per il 7 febbraio al Complesso di San Pietro alle 16.30. Lo stesso giorno verrà anche inaugurata la mostra fotografica preparata dagli studenti delle scuole medie che ha come tema centrale proprio la Shoah. Il treno della memoria sarà in partenza il 23 febbraio e ad esso parteciperanno alcuni studenti.

Le iniziative sono molte e tutte davvero importanti. E’ fondamentale ricordare sempre quanto l’animo umano possa essere corrotto dalla cattiveria e dall’odio per evitare che queste tragedie si possano ripetere.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]