Anche quest’anno il Carnevale sta quasi per giungere al termine e dopo Martedì Grasso ecco che si termina festeggiando il Giovedì Grasso nella giornata di oggi 8 Febbraio 2018.

Come ogni anno ad accompagnare l’evento feste e balli in maschera che si protraggono ancora per qualche giorno e che regalano un po’ di spensieratezza almeno in questo periodo dell’anno per cercare di portare questo spirito avanti lungo tutti i mesi a venire.

Il Giovedì Grasso viene chiamato così proprio perché segna la conclusione della settimana di Carnevale che è tradizione terminare con un lauto pasto, infatti, in molte regioni, questo giorno assume un nome del tutto diverso come ad esempio “Berlingaccio” in Toscana che vuol proprio dire “mangiare con soddisfazione”.

Come ogni anno insieme a feste, balli, maschere di ogni tipo concluse con un lauto pasto non possono di certo mancare i dolci di Carnevale.

Che si chiamino Chiacchere, Frappe, Frappole o in moltissimi altri modi che variano di regione in regione la sostanza è praticamente la stessa, ovvero preparare un dolce con ingredienti molto semplici ma che possa essere caratteristico di questa festa e che la rappresenti da Nord a Sud.

Gli ingredienti sono pochi e semplici da lavorare, bastano un po’ di farina, di zucchero, di burro il tutto impastato, steso e tagliato per poi essere gettato in olio bollente per qualche minuto giusto il tempo di vedere la doratura, e il gioco è fatto.

A seconda delle regioni può anche leggermente variare la composizione e le quantità che possono andare a creare un impasto più o meno denso e possono anche prevedere l’uso di elementi aggiuntivi tipo Brandy o Marsala o altri liquori simili che possano dare un gusto più  caratteristico a questi dolci.

Che si festeggi come festa religiosa o, come nel caso di Venezia, come il ricordo di un’importante scontro l’importante è festeggiare con i dolci di Carnevale.