Cogliendo di sorpresa tutti i suoi utenti, nella giornata di oggi, Google ha rilasciato una grandissima novità sul mercato digitale.

Di cosa si tratta?

Google ha finalmente aggiunto la lingua italiana ai suoi assistenti vocali “casalinghi”.

Si tratta in particolar modo di Google Home e Google Home Mini, veri e propri assistenti vocali “da casa”.

Il dispositivo in sé non è ancora acquistabile qui in Italia e non si sa quando arriverà.

Tuttavia chi già magari ne possiede uno acquistato all’estero, da oggi, potrà implementarlo con la nuova funzionalità, la lingua italiana.

Non tutte le funzionalità presenti nella lingua inglese, sono però state aggiunte.

Quali sono le funzionalità

Da quanto appreso dalle prime fonti di coloro che l’hanno usato pare non essere presente alcuna funzionalità domotica.

Non sembra infatti prevista nessuna possibilità di controllare tramite comandi vocali la propria casa.

Le funzioni domotiche possono essere utilizzate però ancora con i comandi in inglese.

E’ invece abilitato il riconoscimento vocale in base all’account, ovvero ogni voce viene distinta e per essa viene creato un account personale.

Quello di Google è un passo avanti che di certo deve ancora essere molto migliorato e soprattutto implementato.

La funzione principale di Google Home è di certo la domotica e non avere ancora questa possibilità di certo non aiuta.

Tuttavia è sicuramente molto importante aver iniziato ad implementare Google Home tramite riconoscimento vocale in lingua italiana.

Nei progetti di Google c’è sicuramente una delle cose e una continua ricerca di miglioramento delle funzionalità.

Anche il fatto che non sia stato fatto nessun annuncio e che questa nuova modalità sia stata implementata di sorpresa è un chiaro segno della volontà di Google di stupire i propri utenti.

Per fare di modo di essere sempre la piattaforma migliore è necessario lavorare sodo per assecondare al meglio le esigenze dei clienti e Google sembra riuscirci.