In questa terribile pandemia che ha sconvolto il mondo, moltissimi sono stati i gesti di solidarietà da parte di privati e aziende. Moltissime sono le aziende che hanno deciso di scegliere per i loro utenti un canone agevolato o addirittura di proporre servizi gratuiti per la durata del lockdown. Tra questi la sua parte la sta facendo anche Google, espandendo a tutti il servizio per le videoconferenze, Google Meet.

L’importanza delle videochiamate

Di certo quello che ha fatto riscoprire questo lockdown forzato, è l’importanza delle relazioni umane. La solitudine e l’isolamento forzato hanno fatto riscoprire quanto sia importante il contatto umano e come la tecnologia non sia in grado di sostituirlo. Un risvolto per nulla banale e scontato, in un mondo in cui ormai l’isolamento virtuale è diventato un problema serissimo.

Tuttavia, se da un lato la tecnologia rischia di isolarci ancora di più, in questo isolamento forzato ha invece aiutato moltissimo. Tantissime sono le persone che hanno deciso di utilizzare la tecnologia per effettuare non solo chiamate, ma anche videochiamate. Una risorsa che sta diventando sempre più importante anche a livello lavorativo e che potrebbe essere davvero una svolta per il futuro.

In tutto questo, è stata aperta a tutti proprio in questi giorni da Google, un servizio per le videoconferenze, Google Meet. Un’ottima risorsa per questo scopo, nonché gratuita.

L’arrivo di Google Meet

Google Meet è un servizio che in realtà era già esistente, ma non utilizzabile da tutti. Potevano utilizzare Google Meet solamente gli utenti che disponevano dell’account Enterprise o Education. Tuttavia, Google ha deciso di estendere questa opzione a tutti gli utenti e senza imporre nessun pagamento, ma rilasciandolo a titolo gratuito fino al 30 settembre.

Questa opzione permette di effettuare una vidoconferenza con fino 100 partecipanti. La durata, inoltre, sarà illimitata fino al 30 settembre. Questa è una possibilità davvero utile che si vuole dare a chi ne ha stretto bisogno per lavoro, come ad esempio gli insegnanti. Avere la possibilità di effettuare videolezioni senza il pagamento di una tassa aggiuntiva e dando a tutti l’accesso, è un bel vantaggio.

Per aumentare la sicurezza degli accessi, Google meet potrà essere utilizzato solamente dal dispositivo con cui si è connessi. Inoltre verrà anche condiviso l’evento sul calendario, per far si che l’unico che possa entrare con le credenziali corrette sia proprio il proprietario dell’account. Questo aumento della sicurezza è molto importante con un’espansione di questo tipo. E’ necessario creare più barriere protettive possibile contro gli hacker, per evitare che possano connettersi altre persone e sottrarre gli account con i dati.

Se ci si connette da un pc è necessario solamente cliccare sulla home di Google e partire da lì. In caso si utilizzi un dispositivo mobile, sarà invece necessario scaricare l’applicazione dallo store.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]