Dopo il firenze rocks, festival di musica rock svoltosi a Firenze la scorsa settimana, ora è la volta di Milano.

Dalla giornata di Giovedí 21 giugno, infatti, l’ex area Expo situata nella zona di Rho fiera a Milano è il teatro degli IDays.

Dopo l’esordio di Liam Gallagher nella giornata di giovedí, venerdì sono arrivati sul palco gli ospiti di certo piú attesi, i Pearl Jam.

Tappa a rischio per i Pearl Jam

C’è stata moltissima paura soprattutto per le condizioni del cantante Eddie Vedder che a inizio settimana ha dovuto annullare la tappa londinese del tour per problemi di laringite.

Fin da subito le date italiane erano state confermate, ma le condizioni del cantante destavano ancora qualche preoccupazione.

Tutta l’ansia si è dissolta dopo le 21.15 quando Eddie con i suoi Pearl Jam sono entrati in scena abbracciati dall’affetto dell’immensa folla festante.

Davanti alle 65 mila persone Eddie ha fatto del suo meglio combattendo per due ore con la laringite che, purtroppo, ancora ha influito.

Nonostante qualche calo di voce e la scaletta ridotta, il concerto è durato due ore ed Eddie è stato il vero mattatore della serata.

Iniziando da un discorso in italiano che ha letteralmente mandato in visibilio il pubblico il concerto è iniziato sulle note di Release.

Le sorprese non sono mancate e, sempre con un lungo discorso in italiano, Eddie ha raccontato di quando 18 anni prima ha incontrato in Italia la sua attuale moglie.

Dopo una meravigliosa dichiarazione l’ha chiamata sul palco per brindare al loro anniversario.

Tra le canzoni scelte per la scaletta ridotta c’è stato moltissimo spazio per i vecchi successi molto amati dal pubblico come Alive, Black e Even Flow.

Gli altri appuntamenti dell’IDays

Se i Pearl Jam sono di certo stati l’ospite d’onore di questi IDays, ieri è stata la volta dell’altro “fratello coltello” degli Oasis, Noel Gallagher.

Nonostante l’entusiasmo, il pubblico un pò risente di questa separazione forzata e la nostalgia per gli Oasis è sempre nell’aria.

Questa sera sarà la volta del punk rock e si alterneranno a vicenda sul palco i The Offspring e, a seguire, i Queens of the Stone Age, davvero molto attesi.

Gli IDays stanno riscuotendo davvero molto successo e con il Firenze Rocks stanno riportando l’Italia sulle vette mondiali della musica rock e dei festival estivi.

Era moltissimo tempo che non si vedeva una così grande partecipazione e questo fa di certo ben sperare per un futuro ritorno all’insegna del grande rock internazionale.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]