Al termine di una partita equilibrata ed emozionante tra le ultime della classe, Marsala – Ispica ha dato il massimo delle emozioni che possono esprimere il calcio a cinque.

Marsala ha vinto su misura, grazie alla freddezza di uno dei suoi migliori elementi, come Chirco che nel tempo è scaduto, ha realizzato un tiro libero che gli è valso la quarta vittoria in campionato, il primo da quando Baiata si siede in panchina. Il Marsala non ha brillato, come nella sfida contro il Wisser ma la vittoria che mancava da quattro mesi, annulla ogni goffa giocata lilibetana.

Come già accaduto contro Regalbuto, Marsala non ha potuto gestire il doppio vantaggio dell’inizio della gara, lasciandosi ricomporre alla fine del primo tempo. Molto più arrembante la ripresa quando, il Marsala, ha legittimato la vittoria con i cinque boschi colpiti e l’enorme quantità di gioco espressa. Un segno, oltre a Chirco per l’obiettivo, coincide anche con Pizzo autore di una tripletta, Centonze e Alagna. Il giovane Blandina, che ha fatto il suo debutto nel match, ha rotto la resistenza dell’opposizione, rompendo la resistenza opposta, servendo Centonze la palla dei tre pari e facendo tremare la porta due volte. di Sessa.

Questi tre punti sono fondamentali per la corsa finale, consentendo al Marsala di spostarsi a più di quattro dalla zona di retrocessione diretta, a tre giorni dalla fine della stagione regolare e guardare con fiducia alla possibilità, sempre più concreta, di giocare giocare.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]