Il 2018 è di sicuro un anno di svolta, per il campo degli investimenti. Dall’inizio dell’anno, infatti, è entrata in vigore una nuova normativa europea, la MiFID II, che garantisce maggiori protezioni agli investitori e ai risparmiatori. In molti, credono che sia meglio investire in un’azienda solida, quotata in Borsa da anni, e tra queste vi è la Apple.

Comprare azioni Apple: pro e contro

Alcuni analisti, nel 2017, hanno dichiarato che conveniva investire nelle azioni Apple, nonostante il primo trimestre abbia evidenziato delle deboli entrate nel primo trimestre del suddetto anno. Questo perché la Apple, rimane sempre una delle aziende più avanzate in campo tecnologico, che gli permette di operare in diversi settori, come quello televisivo (basta pensare al lancio del canale Apple TV).

Il P/E del maggio 2017 era pari a 17,70, ma a novembre le sue azioni sono arrivate a costare 174 dollari l’una.

Nonostante i titoli della Apple, oggigiorno in molti consigliano di investire in altri titoli a cui, normalmente, non si presta molta attenzione.

Investire presenta sempre un rischio, a prescindere dall’azienda e dalla sua solidità, e prima di farlo, occorre informarsi, consultando le statistiche e confrontando i trend.

Come acquistare le azioni Apple

Si deve tenere presente che i profitti di questa famosa azienda, sono legati soprattutto alla vendita degli iPhone, mentre il 15 % è rappresentato dal settore computing.

Chi decide di investire nella Apple, ha diverse opzioni. Una di queste è quello dei CFD (Contracts For Difference), in modo da guadagnare lo stesso sul titolo, senza dover ricorrere alla Borsa.

In Italia, si possono acquistare i titoli Apple tramite le banche, come la Fineco, o tramite trading online, come la Directa, che viene usata soprattutto per comprare azioni dai mercati esteri, che sia binario o Forex, sempre con i CFD.

Molti, negli ultimi tempi, si chiedono se sia il caso di investire online, comprando azioni come queste, e nessuno può rispondere a questa domanda con un sì o con un no. L’unica cosa che si può consigliare, oltre a rifletterci sopra ed informarsi, è di scegliere una buona piattaforma dove registrarsi e investire. Una delle piattaforme più usate, per questo genere di investimenti, è la eToro.

Attualmente, il costo di un’azione Apple, secondo i dati riportarti a marzo del 2018, è in media di 176,21 dollari americani. Quale sia il tipo di investimento con il quale comprare le azioni, è bene sempre tenere conto delle proprie disponibilità finanziare ed affidarsi alle persone giuste, soprattutto se se è uno dei primi investimenti finanziari per i quali si opta.