La cyclette, così come molti altri attrezzi da palestra usati in casa, sono dei validi supporti per chi desidera mantenersi in forma e dimagrire. E’ vero che il più delle volte questi dispositivi diventano dei soprammobili dimenticati o portabiti “alternativi”, ma il tutto sta all’ingrediente fondamentale dello sport casalingo: la costanza!

L’acquisto di una bicicletta da camera può rivelarsi infatti molto più vantaggioso rispetto all’iscrizione in palestra, in quanto il suo costo a lungo termine viene ampiamente recuperato.
Sul mercato esistono diversi modelli in differenti grandezze e funzionalità, adatte a tutte le tipologie di utenza, da chi ha problemi alla schiena a chi invece può fare sessioni di allenamento molto intense.

Tipologie di cyclette

Principalmente se ne trovano 4 categorie: verticale, orizzontale, ellittica e spin bike.

  • La cyclette verticale è un modello adatto a sostenere un buon allenamento cardio. Il suo costo può variare tra i 200 e i 700 euro, (dipende dagli optional) ma generalmente se ne trovano anche di più economiche. La particolarità di questa bici è il sellino posto in modo da star seduti mantenendo comunque una posizione eretta.
  • Il modello orizzontale invece, è munita di uno schienale che è posizionato in modo da star seduti comodamente. Questa cyclette è adatta a chi soffre di mal di schiena o agli anziani che desiderano tenersi in forma senza rischi.
  • L’ellittica è quella più sofisticata e costosa, perché ha i manubri semoventi. Questa struttura infatti permette di allenare tutto il corpo comprese le braccia.
  • Spin Bike è la classica bicicletta da spinning, usata per le sessioni più intense. E’ molto più professionale delle altre e richiede una buona resistenza cardio.

Tutti questi modelli sono ordinabili online o presso i negozi di articoli sportivi.

Dimagrimento

Che la cyclette aiuti a dimagrire è ormai assodato. Per prepararsi al meglio al ripristino della nostra forma fisica, dobbiamo però elaborare un’attenta preparazione. Innanzitutto dobbiamo seguire una dieta controllata per non vanificare i nostri sforzi, e poi dobbiamo studiare delle sessioni strutturate in maniera efficace.

Con la cyclette, a ritmo sostenuto, si possono bruciare fino a 400 calorie ogni mezz’ora, anche se ovviamente questo dipende dall’intensità della pedalata e dalla nostra costituzione. Cominciamo sempre facendo 10 minuti di riscaldamento con qualche esercizio a corpo libero, saliamo sulla nostra bici e iniziamo con 10 minuti di pedalata leggera. Il quarto d’ora centrale deve essere dedicato agli sforzi più grandi, per poi tornare ad un ritmo normale.

E’ importante fare anche il defaticamento e non interrompersi all’improvviso. Per completare il tutto, 5 minuti di stretching sono perfetti per allungare i muscoli. Pianifichiamo almeno 40 minuti 3 volte a settimana, cambiando, dopo le prime 3 settimane, le formule di allenamento, magari integrando anche altri esercizi. Il nostro corpo infatti ha la capacità di ottimizzare subito il dispendio energetico, cercando di tenere i grassi immagazzinati il più possibile. Se ripetiamo le sessioni sempre uguali, dopo un po’ non vedremo più benefici perché il nostro metabolismo si sarà adattato alla nuova condizione sportiva.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]