Pulire e rinnovare, queste le parole di moda in questi giorni a Fiumicino! Infatti, nelle ultime ore, è iniziata la pulizia del lungomare di Fiumicino e della pista ciclabile di Fregene mediante l’utilizzo di un potente tubo di aspirazione a tecnologia avanzata, il quale permette di riposizionare sulle spiagge la sabbia senza dover far uso di camion o ruspe che potrebbero danneggiare le strade.

Il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, afferma ai nostri microfoni: “finalmente è possibile procedere alla rimozione dei cumuli di sabbia trasportata dai forti venti sulla pista ciclabile di Fregene e sul lungomare di Fiumicino. Sarà possibile grazie all’intervento di una ditta incaricata dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Fiumicino mediante l’utilizzo di un escavatore a risucchio, che, mediante l’ausilio di un potente tubo di aspirazione, permetterà di trasportare tutta la sabbia direttamente sulla spiaggia. Nelle scorse ore, insieme all’assessore addetto, abbiamo seguito con attenzione l’esecuzione dei lavori, che sono iniziati a Fregene e sono arrivati fino a Fiumicino”.

Di certo Fiumicino si conferma una città all’avanguardia per quanto riguarda gli interventi su opere pubbliche e manutenzioni, infatti, dopo aver realizzato chilometri di piste ciclabili ed aver sostituito il Ponte 2 giugno (che permette di passare da una parte all’altra del Tevere), si lancia subito in una nuova iniziativa, questa volta in ambito ambientale.

Questo intervento permetterà di valorizzare anche il lavoro svolto in questi anni dall’assessorato ai lavori pubblici, che ha permesso a Fiumicino di avere strade sempre asfaltate e senza buche; infatti, grazie a questo intervento di pulizia dalla sabbia, anche sul lungomare si potrà camminare tranquillamente e godersi la bellissima visuale dell’orizzonte e delle onde che si infrangono sugli scogli, senza la paura di scivolare e farsi male.

Per quanto riguarda le tempistiche dei lavori, Esterino Montino specifica: “continueremo per i prossimi giorni, finchè non sarà ripulita la costa dell’intero comune. Il tempo risparmiato da questo nuovo escavatore, permetterà di intervenire anche in caso di nuove formazioni di accumuli di sabbia dovuti ai forti venti che potrebbero verificarsi in questo periodo dell’anno”.

Di certo è una sfida difficile quella intrapresa dal sindaco, soprattutto considerando l’estensione del comune di Fiumicino, ma, con i nuovi mezzi che la tecnologia ci mette a disposizione, tutto diventa più facile ed anche questa nuova prova può essere superata a pieni voti.