Il Belgio ha giocato così bene che è riuscito a battere il cinque volte campione Brasile, facendolo uscire dalla dalla Coppa del Mondo e raggiungendo così le semifinali per la prima volta dal 1986. L’incredibile Belgio dovrà giocare la prossima partita, martedì alle 19,  dovrà infatti disputare la semifinale a San Pietroburgo contro la Francia. Quest’ultima venerdì ha vinto 2-0 contro l’Uruguay. L’altra semifinale verrà giocata a Mosca mercoledì 11 luglio e sarà disputata tra i vincitori dei quarti di finale di sabato: Svezia e Inghilterra (alle 15) e Russia e Croazia (alle 19).

La vittoria del Belgio

Il Brasile aveva subito un solo gol nelle ultime quattro partite in Russia, ma in questa partita è cambiato tutto. C’è stato un tocco di fortuna sul primo gol, la palla è infatti volata via dal braccio di Fernandinho per poi entrare nella rete, questo è stato il decimo autogol di questa Coppa del Mondo. Lukaku ha segnato quattro gol in questo torneo, ma la sua corsa che ha portato De Bruyne a fare il 2-0 è stato uno spettacolo da vedere. L’attaccante belga ha ricevuto la palla nella propria metà campo e poi ha intrapreso una corsa superba. Thiago Silva ha mancato una rete e Naymar ha preso il palo. Il suo sostituto, Renato Augusto, ha dato speranza al Brasile segnando un gol di testa dopo il delizioso passaggio di Philippe Coutinho. Tuttavia, i sudamericani sono diventati l’ultimo dei pesi massimi a lasciare la competizione dopo i detentori della Germania e di altri vincitori, Argentina, Spagna e Uruguay.

I commenti degli allenatori di entrambe le squadre

L’allenatore del Belgio, Roberto Martinez ha dichiarato “Il Brasile ha tanta classe e sai che ti può sorprendere. Tuttavia non pensavo per un secondo che i miei giocatori avrebbero rinunciato. Hanno fatto qualcosa di speciale e spero che tutti in Belgio siano molto, molto orgogliosi. Hanno creato un bel ricordo e dovremmo farne tesoro. Ma ora abbiamo bisogno di più energia per la nostra prossima partita e cercare di essere in ottima forma anche nelle semifinali. “Sono l’uomo più orgoglioso della terra perché ho dato ai giocatori un compito tattico molto duro. Il modo in cui ci hanno creduto fino all’ultimo secondo è stato incredibile”. L’allenatore del Brasile ha dichiarato “Immaginavo sarebbe stata una grande partita. Abbiamo avuto molto possesso palla e molte opportunità, ma il Belgio è stato più efficace nel convertire le loro opportunità in gol. Hanno un sacco di giocatori eccellenti: Thibaut Courtois ha fatto davvero la differenza. Non parlerò del mio futuro adesso. Tra due settimane, quando tutto finirà, ci penserò meglio.”