Il Campionato non è ancora terminato ma il Napoli riesce nuovamente a conquistare il secondo e agognato posto. questo traguardo che arriva inaspettatamente a tre turni dalla fine avviene grazie alla rimonta fatta dalla squadra partenopea sul Cagliari. Anche se il risultato era già scontato e il secondo posto quasi sicuro, riuscire a raggiungere la sicurezza matematica a ben tre turni dalla fine del campionato è una garanzia in più.

La conferma del Napoli

Il secondo posto nella classifica arriva per il Napoli di Ancelotti per il secondo anno consecutivo. Senza contare che è anche la terza volta che la squadra del capoluogo campano lo conquista nel giro degli ultimi quattro anni. Questo è un traguardo davvero molto importante perché ora le attenzioni non saranno solo più rivolte all’Inter, inseguitrice al terzo posto, ma solamente all’Europa League.

E’ infatti questa la competizione a cui punta il Napoli e che ora potrà perseguire unicamente come scopo. Un traguardo conquistato in barba a tutti coloro che in estate volevano il Napoli in realtà fuori da questa competizione e lontano dai traguardi raggiunti a causa degli investimenti. Le squadre concorrenti hanno molto investito rispetto alla squadra campana che, tuttavia, ha ribaltato le aspettative di tutti.

La partita che guadagna il secondo posto

Nonostante l’importante traguardo raggiunto, la partita del Napoli non è stata affatto così sopra le righe. Tutto il primo tempo è stato pressoché lasciato in mano agli avversari del Cagliari. Il Napoli non ha giocato una partita particolarmente all’altezza della situazione ma nel primo tempo si è barcamenato per non avere eccessivamente la peggio. L’attacco è stato pressoché nullo e gli avversari hanno avuto praticamente campo libero.

E’ la ripresa ad aver visto un Napoli decisamente più in forma e reattivo. Il gol che li ha portati allo svantaggio non ha influito negativamente sul gioco, anzi. Il Napoli ha reagito proprio nella ripresa e nonostante non sia riuscito ad essere da subito eccessivamente incisivo, ecco che infine arriva il gol della vittoria.

Gol che arriva però nel recupero quando un Cagliari affaticato non riesce a stare al passo di un Napoli che ha ancora da dire la sua. Questo gol, tuttavia, non è affatto esente da polemiche poiché è stato dato su rigore con il ricorso al VAR che però riconferma la scelta dell’arbitro. Il fallo di mano è avvenuto in area di rigore e il VAR ha confermato il calcio di rigore per la squadra partenopea.

Gli ultimi minuti si sono quindi conclusi tra le proteste del Cagliari che vedersi assegnare contro un rigore nel recupero ha storto il naso. Purtroppo però la decisione dell’arbitro è stata confermata; La partita si è dunque conclusa non solo con la vittoria del Napoli ma con la conferma del secondo posto.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]