Tra i tantissimi vantaggi che propone la piattaforma di riproduzione streaming Netflix, la “password sharing” è una delle più interessanti. Questa pratica da la possibilità a più utenti di collegarsi alla piattaforma con le stesse credenziali di accesso. L’unico limite imposto è dato dal numero di dispositivi connesso che non deve superare quello previsto dall’abbonamento. Questa, tuttavia, potrebbe essere una pratica al più presto bandita da Netflix stesso.

Come funziona il “password sharing” di Netflix

La possibilità di utilizzare le credenziali di un unico account per poter accedere ad un servizio è un dato assolutamente positivo. Da sempre gli utenti si sono dimostrati entusiasti di questa possibilità di condivisione e il limite di non superare il numero di dispositivi connessi, non era una limitazione eccessivamente impegnativa.

I dispositivi che possono connettersi in contemporanea sono ben 4. Le stesse credenziali possono essere utilizzate da quattro differenti persone per collegarsi alla piattaforma di Netflix, con un solo abbonamento. Questa pratica, di certo, è molto promettente per gli abbonati, ma sicuramente meno per la piattaforma.

La condivisione era probabilmente pensata in un’ottica un pochino differente e soprattutto ad uso più “familiare” e meno espanso. Coloro che, invece, utilizzano questo sistema sono davvero moltissimi e proprio per questo sembra che Netflix possa mettere un freno a questa possibilità. Non si ha ancora idea della modalità, ma è probabile che in un prossimo futuro non sia più possibile utilizzare il “password sharing”.

Le limitazioni future

Non si ha ancora idea di quanto questo futuro possa essere lontano e di quanto saranno rigide le limitazioni, ma sembra ormai sicuro che esse ci saranno. La condivisione della password è un fenomeno che si sta espandendo sempre più a macchia d’olio e molto più velocemente di quanto la piattaforma stessa avesse immaginato.

Se prima erano solamente paure o congetture, sembra che ormai questa sia una posizione ufficiale comunicata direttamente dal CFO di Netflix, Spencer Neumann. Posizione che ha preoccupato non poco gli utenti e che potrebbe davvero creare un terremoto all’interno della piattaforma di streaming più amata e utilizzata nel mondo.

Gli utenti non hanno ancora idea di quali saranno le restrizioni messe in atto e di he tipo. Non si ha idea ne riguardo alle limitazioni in termini di utilizzo, ne di device. Potrebbero infatti solamente diminuire i device collegati, ma al tempo stesso anche eliminare la possibilità di condivisione. Al momento non è ancora dato sapere nulla e si attendono notizie certe.

Non sembra che in ogni caso ci possa essere un cambio di modalità nel breve tempo. E’ necessaria sicuramente una riorganizzazione che possa andare in una direzione che non sfavorisca Netflix ma nemmeno gli utenti. La piattaforma è comunque molto attenta alle esigenze degli abbonati.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]