Arrivano delle buone notizie dall’ospedale di Vienna dove era ricoverato il pluricampione del mondo Niki Lauda. Lauda era da tempo ricoverato per un’infezione provocata probabilmente da un virus di origine influenzale.

Lauda era stato ricoverato all’inizio del mese di gennaio per una grave infezione dovuta ad un virus. Il pilota era stato portato in ospedale in gravi condizioni per la sua condizione di salute giá difficile ed era stato ricoverato in terapia intensiva. Inizialmente non si riusciva a riconoscere la causa della malattia insorta e solo in seguito si è scoperta la sua natura virale.
Lauda era stato sottoposto ad un trapianto di polmoni qualche mese fa e dunque le sue condizioni erano giá molto precarie. Per questo motivo non appena il campione ha mostrato il malessere è stato immediatamente ricoverato.

La degenza di Lauda a Vienna

Proprio per evitare un eventuale aggravarsi delle condizioni di salute dell’ex campione del mondo, si è preferito fin da subito portarlo in terapia intensiva per tenerlo sotto stretta osservazione.
Il virus influenzale che l’ha colpito non era di un ceppo particolarmente virulento ed essendo stato immediatamente curato non ha provocato gravi danni.
La malattia è stata controllata e fermata sul nascere e non ha avuto tempo di evolversi e peggiorare fino a diventare polmonite. Per questo motivo, nel momento in cui la malattia ha mostrato segni di regressione, Lauda ha potuto lasciare l’ospedale di Vienna. In questo momento l’obiettivo del campione del mondo è quello di essere presente ai prossimi gran premi di Formula 1.
Il primo Gran Premio della stagione 2019 sará il 17 marzo cone di consueto in Australia, a Melbourne. Per allora Niki Lauda è molto probabile che sia accanto agli altro uomini del team Mercedes.

La presenza di Lauda a Melbourne

D’altro canto tutti credono fortemente in questa possibilità perchè se c’è un uomo capace di non arrendersi è proprio Niki Lauda.
Le sue imprese e soprattutto la sua forza morale e fisica sono di certo fuori dal comune. Nessuno parlando di Niki Lauda può dimenticare il suo terribile incidente che gli è quasi costato la vita quando correva per la Ferrari contro James Hunt.
Lauda ne è uscito sfigurato e provato fisicamente ma è riuscito a tornare incredibilmente per il fine di stagione e quasi rischiato di vincere il mondiale.
Di certo ora Lauda ha un’altra etá e i problemi sopraggiunti anche in seguito all’incidente negli anni sono moltissimi. Per questo motivo anche in questa occasione il campione è stato messo sotto stretta osservazione.
Le sue condizioni da sempre difficili potevano peggiorare ulteriormente le sue condizioni, ma cosí non è stato. Lauda è stato di messo e di certo il 17 marzo sará in prima fila nei box ad assistere all’avvio del Gran Premio di Formula 1 del 2019.
Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]