Questo è di certo uno dei periodi più attesi dell’anno per tutti gli appassionati di astronomia e non solo. Domani 10 agosto sarà la notte di San Lorenzo, la notte delle stelle cadenti e dei desideri espressi in segreto e in silenzio. Scrutare il cielo e la volta stellata è da sempre una grande passione per l’uomo che per l’universo ha sempre mostrato un’attrattiva.

Da sempre la notte di San Lorenzo è la più attesa dell’anno perché in questa notte è possibile osservare le stelle cadenti e illudersi di poter esprimere un desiderio e, perché no, di vederlo esaudito. Ci sono sicuramente condizioni atmosferiche che devono essere rispettate affinché questo avvenga. La serata deve essere limpida e non devono esserci nuvole a coprire il cielo altrimenti non si vedrà nulla.

Esistono poi luoghi dove sicuramente è molto più facile osservare il cielo perché più lontani da città e inquinamento. L’inquinamento è uno dei nemici principali dell’osservazione della volta celeste e quindi, se si vogliono vedere davvero il cielo e le stelle è necessario scegliere un posto isolato fuori città.

Per chi non è esperto non è comunque facile avvistare le stelle e i pianeti e quindi rischia di farsi sfuggire queste preziose occasioni. Da adesso però c’è una nuova possibilità per tutti gli amanti dell’astronomia per poter vedere e riconoscere più chiaramente le stelle e i pianeti. Da un po’ di tempo a questa parte, infatti, sono state messe a punto una serie di applicazioni che, come scopo, hanno proprio quello di “rilevare” la posizione dei corpi celesti.

Le applicazioni per vedere le stelle

Queste applicazioni sono vere e proprie mappe per orientarsi nel cielo e servono per capire dove recarsi per vedere al meglio le costellazioni. La più conosciuta è di certo Star Walk 2 ma anche Star Chart è di certo molto scaricata sia per sistemi iOS che Android. Con queste applicazioni è sufficiente puntare il proprio dispositivo mobile verso il cielo e lui riconoscerà la costellazione.

Sono moltissime le applicazioni anche dedicate interamente alla Luna come ad esempio Moon Atlas ma disponibile unicamente per il sistema iOS. In alcuni casi è anche possibile ricevere aggiornamenti costanti sulle nuove scoperte per essere sempre informati su tutti i fenomeni dell’universo.

Questo tipo di applicazioni informative non sono quasi mai gratuite poiché è necessario acquistare i diritti di informazione per avere le ultime news in tempo reale. Per tutti gli appassionati questo è di certo un grande vantaggio perché per la prima volta è possibile avere a portata di mano la volta stellata e riconoscere davvero i corpi celesti. Mentre prima si studiava la teoria e, eccetto gli studiosi, riconoscere le stelle era piuttosto complicato, da adesso è diverso. Queste applicazioni sono di certo valide aiutanti per riconoscere la volta stellata.

Sicuramente un po’ si tende a perdere la magia che contraddistingue l’osservazione dei corpi celesti. i più scettici e amanti della poesia in tutte le sue forme vedranno queste applicazioni come il segno dell’impoverimento dei tempi ma non sempre è così. Queste applicazioni possono davvero essere molto utili per osservare e riconoscere i corpi celesti anche per coloro che sono appassionati ma non sanno riconoscerli. La magia sicuramente non dipende da un’applicazione ed è soltanto negli occhi di chi guarda.