Sicuramente una delle città più magiche di sempre è Parigi.

Parigi è soprattutto la meta degli innamorati .

Passeggiando per le strade della Ville Lumiere si sentono l’aria frizzantina e il profumo di fiori e brioches spargersi lungo i quartieri di pittori e artisti che così tanto affascinano i forestieri.

Parigi è una città magica che va sicuramente vissuta piano e con delicatezza e che va visitata assaporandone ogni segreto angolo con devozione.

E’ però di certo anche una città ricca di cultura che porta con se secoli di storia e che ha dato i natali ha moltissimi artisti.

Spesso a Parigi si va solo per un breve viaggio che non consente di apprezzare al meglio tutto ciò che la città offre.

Sicuramente servirebbe moltissimo tempo per scoprire tutte le bellezze di Parigi ma, di certo, alcune sono più meritevoli di altre per una visita.

Un weekend a Parigi

Di certo un weekend è uno spazio di tempo davvero breve per visitare la capitale francese ma se questo è il breve tempo a disposizione è comunque possibile scegliere cosa vedere.

Parigi è molto ben organizzata e la rete metropolitana consente di raggiungere tutta la città per consentire sia ai pendolari di viaggiare per lavoro sia ai turisti di visitarla al meglio.

Quello che è importante fare a Parigi è ritagliarsi il tempo di visitarla con lunghe passeggiate che siano in grado proprio di mostrare l’atmosfera.

Per questo motivo è preferibile cercare di fare una cernita delle cose più importanti da vedere lasciandosi sempre il tempo di visitare la città.

Le 5 cose da visitare a Parigi

Sicuramente imperdibile è il Museo del Louvre.

Il Louvre è uno dei musei più celebri al mondo che racchiude un patrimonio inestimabile di opere d’arte tra cui la celeberrima Gioconda di Leonardo Da Vinci.

Non molto distante dal Museo del Louvre c’è anche il Museo d’Orsay.

Il museo d’Orsay è importante sia per le opere impressioniste custodite sia per la sua costruzione all’interno di una ex stazione ferroviaria.

Sicuramente non è possibile lasciare indietro sulla tabella di marcia la meravigliosa chiesa di Notre Dame sulle rive della Senna.

La costruzione gotica ripresa dall’altrettanto celebre cattedrale di Reims nell’entroterra francese è uno spettacolo imperdibile.

Nonostante Notre Dame sia di certo la più famosa cattedrale di Parigi non è di certo l’unica degna di nota.

Altrettanto bella è la basilica del Sacro Cuore posizionata nel quartiere forse più affascinante di Parigi, Montmartre.

Montmartre è il quartiere di artisti e pittori che animano quelle strade da sempre e che rendono questo luogo unico al mondo.

Passeggiando per i quartieri di Parigi si potranno scorgere meraviglie sconosciute e piccoli spazi di paradiso in cui fermarsi e assaporare l’aria parigina.

Un ultimo sguardo è bene rivolgerlo lontano dal centro cittadino per arrivare fino al cimitero monumentale di Père Lachais.

Spesso non è una delle prime mete di Parigi che un turista pensa di visitare, sia per la distanza dal centro e sia per l’importanza che gli viene conferita.

Questo cimitero monumentale, invece, è uno dei più belli al mondo sia per le costruzioni che per l’importanza culturale che racchiude.

Tra i suoi silenziosi viali trovano riposo artisti come Oscar Wilde e Chopin e non di certo secondario è il sepolcro di Jim Morrison.

La tomba del leader dei Doors è da sempre meta di fan dell’artista morto prematuramente che sono soliti portare fiori e doni.

Riassumere Parigi in poche tappe è davvero molto difficile ma è di certo un inizio per poter conoscere davvero meglio la città e apprezzarne tutta la magia che racchiude.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]