Per allenare i muscoli del petto, le palestre mettono a disposizione vari macchinari, per i più diversi esercizi, ed una di questi è la ben nota Pectoral machine. Ma come funziona? Quali esercizi si possono fare con essa? Per saperne di più, si può continuare a leggere questa pagina.

Come funziona la pectoral machine

Esistono varie tipologie di pectoral machine, ma nella maggior parte dei casi, la lo struttura prevede di lavorare sulle spalle, coinvolgendo anche i muscoli del petto. In pratica, permette di lavorare sulla parte superiore del corpo.  Può sembrare semplice usare questa macchina, ma bisogna eseguire gli esercizi correttamente, distendendo bene le braccia, piegando i gomiti ed unendoli in modo da sembrare che schiaccino qualcosa.

Tra le varie tipologie si possono citare la macchine con croci ai cavi, con spinte in avanti, con sollevatori anteriori, a incroci e a farfalla. E’ bene tenere presente che la versione “classica” di questo attrezzo non è adatta a tutti. Infatti, chi ha patologie legate alla spalla dovrebbe evitarlo, o ha problemi alle articolazioni superiori.

Usando questo macchinario, si può sviluppare la propria massa muscolare, iniziando con degli incroci in avanti, con tre serie da quindici ripetizioni. In seguito, il numero delle ripetizioni potrà variare, ma si dovranno sempre inserire tali esercizi ad un programma ferreo. Prima di eseguire questo esercizio nel proprio programma di allenamento è bene, comunque, fare almeno degli esercizi di riscaldamento, e chi non è abituato a usarle, è bene che si faccia seguire, almeno le prime volte, dal proprio personal trainer.

Esercizi alternativi alla pectoral machine

Chi non può o non riesce a fare esercizi con questa macchina, ha comunque delle alternative. Tra cui:

  • esercizi con manubri sulla panca, o del bilanciere, a seconda del proprio programma;
  • il push up con gli anelli, per ottenere lo stesso effetto delle contrazioni fatte con le croci ai cavi;
  • le dips ad anelli, che è comunque un esercizio duro.

Se non si ha modo di frequentare una palestra, e di conseguenza ci si esercita in casa, ci sono vari esercizi con i manubri, da poter fare, in piedi o sdraiati, la cui intensità può variare a seconda del proprio allenamento.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]