La farina Kamut viene ricavata da una varietà di grano chiamato Khorasan, nome della zona del mediorente in cui si coltivava. Con questa farina, è possibile realizzare diversi piatti, compresa la pizza. Ma come si fa? Quante calorie ha una pizza Kamut?

Caratteristiche della farina Kamut

Questa particolare farina viene ricavata da un grano si presenta molto resistente, e cresce bene senza prodotto chimici, ed è quindi più facile da coltivare. La farina che se ne ricava è particolarmente ricca di vitamina E, selenio, zinco, e magnesio.

Oltre a essere ricco di questi nutrienti, ha più proteine, rispetto alle altre farine, e meno carboidrati. Il suo indice glicemico, quindi, è basso, e contiene sostanze antiossidanti. Sembra, inoltre, un buon antinfiammatorio ed un lassativo, per chi soffre di gonfiori addominali o ha un colon irritabile. Un etto di questa farina contiene circa 310 calorie, e sembra, di conseguenza, meno calorica delle altre farine (un etto di farina di grano tenero 00 ne contiene 364, ad esempio).

Come realizzare una pizza Kamut

Per realizzare una pizza Kamut basta seguire lo stesso procedimento della pizza normale. Basta sostituire la farina che si usa di solito con la Kamut.

Oltre ad avere meno carbroidati, una pizza del genere ha il vantaggio di essere più digeribile. Il condimento, può variare a seconda dei propri gusti, ma se si vogliono assumere meno calorie mangiando la pizza, è bene anche scegliere una farcitura con pochi ingredienti, come la classica mozzarella e pomodoro, oppure con verdure (anch’essi biologiche, preferibilmente).

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]