Il Policlinico Agostino Gemelli è sede della facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, e prende il nome dal francescano e psicologo che lo fondò, nel 1921, ed ospita 1558 posti letto, per lo più. Ma qual’è il suo numero verde?

Le aree cliniche e i dipartimenti

L’ospedale venne inaugurato nel 1964 e diventò regionale nel 1977. Una tappa importante, per il Policlinico, avvenne nel 2002, quando venne aperto un nuovo DEA (Dipartimento di Emergenza ed Accettazione). Dai settanta posti letto che includeva negli anni Sessanta, oggi ne annovera più di 1500.

Questo ospedale comprende, complessivamente, sette dipartimenti, diciannove aree cliniche e 127 unità operative. Questi sette dipartimenti si suddividono in:

  • dipartimento delle Scienze dell’invecchiamento, neurologiche, ortopediche e della testa-collo;
  • dipartimento delle Scienze cardiovascolari;
  • dipartimento delle Scienze mediche e chirurgiche, suddiviso per aree della chirurgia addominale, di medicina interna, di oncologia, di gastroenterologia, di pneumologia, etc;
  • dipartimento di Scienze della donna, del bambino e di sanità pubblica, ovvero di anatomia patologica;
  • dipartimento di Scienze dell’emergenza, anestesiologiche e della rianimazione;
  • dipartimento di Scienze di laboratorio e infettivologiche;
  • dipartimento di Diagnostica per immagini, radioterapia, oncologia ed ematologia.

Oltre a questi dipartimento, il Policlinico Gemelli include anche nove centri specializzati, ovvero il CeMi, il Centro di Medicina dell’Invecchiamento, il CEMAD, il Centro di Malattie dell’apparato digerente, il Centro antiveleni, il Polo Nazionale Ipovedenti, il centro Malattie Rare, il Centro Traumatologia dello Sport e Chirurgia del ginocchio, il Gemelli ART (punto di riferimento nell’ambito della Radioterapia Oncologica), il Comprehensive Cancer Center e il Centro malattie endocrine e metaboliche.

I contatti

I contatti del Policlinico Gemelli si possono trovare facilmente sul suo sito ufficiale, nell’area dedicata ad essi. Il numero di telefono del centralino della struttura è 0630151, mentre per il CUP (Centro Unico di Prenotazione) è lo 0688805560.

Una struttura del genere, inoltre, mette a disposizione numeri di telefono ed indirizzi e-mail con cui contattare l’amministrazione, per effettuare donazioni e per fare effettuare domande di lavoro.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]