Casa

Una casa sicura è anche un’abitazione nella quale si può contare su un supporto assicurativo in caso di danni a oggetti, persone e persino vicini. Basta un guasto elettrico per cagionare un incendio che metta in pericolo abitanti e suppellettili, una tubazione difettosa per provocare disagi a chi abita a un piano sottostante o una porta forzata per dover ad esempio cambiare la serratura.

Tutte queste eventualità, grazie a una polizza assicurativa, possono perlomeno essere risolte rientrando delle spese, siano esse logistiche o, nel peggiore dei casi mediche, che si verificano.

Grazie ai migliori portali comparatori, è possibile avere un’idea del premio annuo, dei massimali e di tutte le coperture previste dalle varie compagnie: richiedi il preventivo per la tua casa su 6sicuro.it, portale del gruppo Assiteca che consente di confrontare in modo facile e veloce le migliori proposte disponibili attualmente sul mercato.

Come funziona il calcolo del preventivo assicurazione casa?

Di solito, per stilare un preventivo per l’assicurazione casa online, vengono richiesti dati concernenti l’abitazione, se in affitto o di proprietà e soprattutto se si tratta di seconda casa o del domicilio principale. Ai fini di ottenere un risultato personalizzato al massimo, poi, si potrebbe anche dover comunicare che tipo di abitazione sia: se casa singola, oppure appartamento o villetta a schiera, indicando così che ci sono dei vicini di casa.

Determinanti saranno anche i metri quadri totali, nonché la città di residenza: un centro abitato può essere più facilmente sensibile a determinate manifestazioni popolari o furti, mentre in zone rurali si valuta il territorio, se ad esempio possa risultare soggetto a terremoti o alluvioni. Infine, va tenuto conto dei massimali rispetto alle varie coperture, quindi decidere se modificarlo o aggiungere polizze accessorie.

Assicurazione casa: quali coperture inserire nel preventivo?

Nella formula di base è innanzitutto contemplato il danno a terzi, un po’ come avviene nella RC auto: sono previsti elementi quali tegole o parti di intonaco che cadano su un balcone, su un veicolo o su un passante cagionando danno.

Nel medesimo modo, verrà risarcito un vicino se un elettrodomestico o un sanitario subisce un guasto che provoca fuoriuscita di acqua anche nel suo appartamento; se un abitante della casa (anche lo stesso animale domestico) provoca dei danni alle infrastrutture di un confinante (l’esempio classico del pallone che rompe un vetro), sarà l’assicurazione a ripagarlo. Ovviamente, il tutto può estendersi a incendi o persino ad alberi caduti nel giardino adiacente.

Vi sono poi i danneggiamenti che possono essere provocati da malfunzionamenti, eventi atmosferici estremi, incendi accidentali e quant’altro che cagioni la perdita di suppellettili costosi come elettrodomestici, mobili e dispositivi elettronici. Se anche il fabbricato stesso ha riportato danni, può rendersi necessario ripulire, ridipingere pareti, ripristinare pavimentazioni o persino spostarsi in albergo e anche queste spese possono essere coperte da polizza.

Esiste una copertura anche per il cyber risk, laddove vengano manomessi o sottratti dispositivi digitali nei quali sono presenti dati sensibili, nonché polizze che consentono di avere recupero di eventuali spese legali a seguito di danni a terzi.

Naturalmente, ove non siano contemplate, si possono aggiungere anche coperture concernenti furti o tentati furti, ivi compresi risarcimenti sia per i danni agli infissi che per sottrazione di beni di valore.

Nelle polizze per la casa è anche possibile integrare polizza per spese mediche, sia che ci s’infortuni nell’abitazione che fuori, nonché richiesta di professionisti convenzionati nel campo della muratura, dell’idraulica o dell’elettricità per pagare le riparazioni contando su un rimborso assicurativo.

 

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]