Il risotto è un primo piatto che ben si presta alle diete. Spesso, nei regimi alimentari, il riso viene sostituito alla pasta per il suo minor apporto calorico. Può essere cotto in diverse varianti: al forno, in crocchette e al vapore. Il risotto classico prevede il burro, ma esistono alcune ricette dietetiche che lo evitano. Un esempio è il pesce, che di solito non viene accostato ai latticini.

Bisogna comunque variare l’alimentazione con piatti diversi: ricordiamoci che il riso è ipocalorico ma ha un alto indice glicemico! La giusta dose dunque non dovrebbe superare i 60 grammi.
Se stai pensando di preparare un piatto light per cena, puoi prendere spunto dalle varianti dietetiche che puoi trovare sul web.

Tipi di Riso

Esistono tantissime tipologie di riso, tutte più o meno con le stesse calorie.
Se vuoi realizzare un piatto a base di carne e verdure, il basmati potrebbe essere quello che fa per te.
Non ha bisogno di troppi condimenti perché ha già un gusto forte in partenza.
Anche il riso integrale, che ha più o meno le stesse proprietà nutritive, si presta bene ai vegetali.
La cottura di quest’ultimo però potrebbe essere più lunga in quanto tende a restare piuttosto al dente.
Col riso venere si sposa il pesce associato alle verdure come ad esempio i gamberi con le zucchine.
La varietà bianca invece è adatta a spezie e funghi.

Quali sono i risotti dietetici

Non consideriamo il riso scondito cotto al vapore. In effetti questo fa si e no 100 calorie scarse.
Possiamo mangiarlo quando dobbiamo depurarci dopo qualche problema di stomaco.
Se la nostra intenzione è quella di non rinunciare al gusto e di fare bella figura senza ingrassare, allora possiamo passare oltre. I Risotti più dietetici sono quelli con i vegetali.

La cottura fa metà del lavoro, perché non è necessario mantecare per forza col burro.
Evitiamo anche la spruzzatina di formaggio finale, se ci crea sensi di colpa! In generale, tutte le verdure che colorano il riso sono un’ottima idea per rendere il piatto piacevole alla vista.
Se vogliamo un risotto allo zafferano, cuociamo semplicemente il riso col brodo e inseriamo la spezia a fine cottura. Il colore dorato renderà la pietanza allegra oltre che prelibata.

Risotto alla Barbabietola
Ecco una breve ricetta da circa 3oo calorie.
Gli ingredienti sono per 1 persona, quindi in base al numero di invitati si possono raddoppiare le dosi.

50 grammi di riso bianco
brodo vegetale
un pezzo di cipolla
1 barbabietola cotta e pelata
sale
olio

Tagliare la barbabietola a dadini e frullarla col mini-pimer. Lasciare il composto da parte e prendere una padella. Versare poco olio con la cipolla a pezzetti. Quando la cipolla è dorata, versare il riso e farlo tostare per qualche minuto (senza bruciarlo!)

Versare pian piano il brodo girando in continuazione senza far attaccare il riso alla padella.
Per realizzare il brodo vegetale, si possono mettere a bollire un pezzo di sedano, una cipolla, una patata e una carota. Nulla vieta comunque di usare quello già pronto. Salare il frullato di barbabietola e unirlo al riso, continuando a cuocerlo nel brodo. A cottura ultimata servire decorando con altri pezzetti di rapa rossa.

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]